Camion per passione!

Forum Italiano dei Camion
 
IndiceIndice  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

 

 Arbos trattori

Andare in basso 
AutoreMessaggio
el magutt

el magutt

Messaggi : 5192
Data di iscrizione : 09.11.13
Età : 62
Località : leno lombardia brescia

Arbos  trattori Empty
MessaggioTitolo: Arbos trattori   Arbos  trattori Icon_minitimeMar Mar 19, 2019 10:00 am

La ARBOS è un'azienda italiana che produce macchine agricole, situata in Provincia di Modena e controllata dalla cinese Tianjin Lovol Heavy Industry Co. Ltd
Il nome Arbos nasce dall'acronimo di due piacentini Armani e Boselli, marchio di una fabbrica di biciclette.[1] Nel 1952 viene acquistata dalla Bubba S.A., una società derivata dalla SAFI di Piacenza, che nel 1930 aveva assorbita la società «Pietro Bubba & C.», azienda produttrice dei trattori agricoli Bubba.

Nel 1954 l'azienda si trasforma prima in Arbos-Bubba, dove lancerà sul mercato un trattore a ruote con motore diesel Perkins P4TA da 35 cavalli e l'anno dopo un cingolato con due motorizzazioni a scelta: Perkins P4TA oppure Deutz F2L514 da 32 cv. Le cifre sono esigue: 33 esemplari del tipo a ruote e 9 di quello a cingoli sino alla data del 31 dicembre del 1955.[1] Dal 1956 il marchio diventa solo Arbos. Vengono realizzate le mietitrebbie 100 C disponibile a ruote o a cingoli e l’Allodola 650 con motore Fiat diesel. Seguono la 1000 Super e la 750 Super.

Nel 1960 la Arbos-Bubba diviene Arbos Spa. La Arbos inizia la produzione di mietitrebbie nel nuovo stabilimento a San Lazzaro di Piacenza. Tre anni dopo viene prodotta la 1000 Major 87 CV nel colore verde oliva.

Nel 1964 la Arbos Spa viene acquistata dalla statunitense White. L’anno dopo viene prodotta la mietitrebbia 1220. In pochi anni la gamma viene ampliata con nuovi modelli: oltre alla 1220, vengono immesse sul mercato la 780, la Record e poi 120 Pantera, 165 Tigre, 100 Lince e 125 Giaguaro. Nel 1971 viene lanciata la Pantera 7 Colli, autolivellante con livellamento a 4 lati, longitudinale e trasversale.

Nel 1972 la Arbos Spa diviene filiale della White. L’anno successivo viene presentata l’autolivellante 100 AL. Il 30 novembre 1975 White Arbos Spa cessa l’attività ed è messa in liquidazione il 31 dicembre successivo.


La Nuova Arbos[modifica | modifica wikitesto]
Nel 1976 Arbos Spa viene acquistata dai fratelli Magni e riaperta come Nuova Arbos. Viene presentata l’autolivellante 565 AL e vanno in produzione due nuove autolivellanti: la 565 A-4-L e la 705 A-4-L e due macchine da pianura 140 - 160.

Nell'ottobre del 1983 la Nuova Arbos passa ancora di mano e diviene nuovamente Arbos Spa per la produzione di mietitrebbie per grano, riso, mais 100 – 125 – 140 – 160 - 565 A4L – 705 A4L.

Nel 1985 Arbos SPA acquisisce la Italo svizzera di Zola Predosa per la produzione di scavabietole monofila e bifila. Un anno dopo vengono lanciate sul mercato due nuove autolivellanti: la 400 AL e la 200 AL. Successivamente la gamma alta viene rinnovata con l’introduzione delle 800 e 1000. Viene progettata la 600, costruita in un solo esemplare.

Nel 1994, quattro anni prima di festeggiare il centenario, la Arbos chiude definitivamente.[1]

La rinascita[modifica | modifica wikitesto]
Nel 2011, il gruppo Lovol Heavy Industry Co. Ltd, costruttore cinese di trattori agricoli, macchine agricole e macchine per il movimento terra, apre a Calderara di Reno un centro di ricerca e sviluppo destinato a coordinare le sue attività in Europa. In seguito all'acquisto dei marchi Bubba ed Arbos, questo centro diventa la sede di una nuova holding, la Lovol Arbos Group Spa, che progetta tre piattaforme di trattori da 100 a 270 CV recuperando il know how industriale delle mietitrebbie Arbos.[2]

Lovol ARBOS Group nel 2015 dà il via a un piano di acquisizioni, inglobando a gennaio la MaterMacc, azienda di Pordenone specializzata nella produzione di attrezzature agricole, seguita poi nel dicembre dello stesso anno da Goldoni S.p.A., impresa emiliana produttrice di trattori per il frutteto. Nel 2016 partono un nuovo piano di assunzioni e ingenti ammodernamenti industriali che portano all’ampliamento dell’area per ulteriori 55.000 m2 e al rinnovamento dello stabilimento di Migliarina di Carpi.

Durante Agritechnica 2017, viene presentata ufficialmente la linea completa di trattori e attrezzature nella livrea verde. Il marchio ARBOS è quindi pronto, a tutti gli effetti, per competere da protagonista sul mercato europeo con una gamma di prodotti che può supportare l'intero ciclo agronomico, dalla lavorazione del terreno alla raccolta. Il 2018 è l'anno del perfezionamento della gamma di trattori di alta potenza e dello sviluppo di attrezzature all'avanguardia nel campo della semina di precisione. In questo senso, si attendono quindi importanti novità in vista della fiera internazionale EIMA 2018.




Modelli storici[modifica | modifica wikitesto]
Mietitrebbie Anno
MT 1500 “Bubba” 1948
MT 52 1952
100 A 1953
100 B 1954
100 C 1956
Allodola 1956
1000 Super 1957-62
750 Super 1958-66
1000 Major 1963-67
760 Super 1964-65
Record 60 1964-67
1220 1965-71
780 1966-70
Record 65 1967-68
Record Super 1967-69
Record 1969
120 Pantera 1970-73
165 Tigre 1970-74
120 Pantera Colli 1971-73
100 AL 1973-76
100 Lince 1973-85
125 Giaguaro 1973-90
565 A-4-L 1976-85
705 A-4L 1976-85
160 1979-88
140 1981-82
400 AL 1983-92
130 1984
125/84 1984-90
110 1985-87
200 AL 1985-92
800 1989-92
1000 1989-92
600 1991
Modelli in produzione[modifica | modifica wikitesto]
Mietitrebbia
C 5200 (prototipo)
Trattori da campo aperto
P5000 (100-130 CV)
P6000 (140-200 CV | prototipi)
P7000 (220-260 CV | prototipi)
Trattori specializzati
ARBOS 3000 (38 CV - 48 CV)
ARBOS 4060F (49 CV)
ARBOS 4080F (75 CV)
ARBOS 4000Q (80 CV - 102 CV)
ARBOS 4000AF(80 CV - 102 CV)
ARBOS 4000E (61 CV - 92 CV) - isodiametrici
Attrezzature

MBS EVO - POLVERIZZATORI
UST - SEMINATRICE PER SEMINA DIRETTA
MS 8230 - SEMINATRICE
MS 8130 - SEMINATRICE
MSD 2.0 COMBI - SEMINATRICE COMBINATA CON ERPICE ROTANTE
MMX - SPARGICONCIME
MCA W - SPARGICONCIME
ROCK 300 - RIPUNTATORE

Arbos  trattori 200px-Logo_ARBOS

Stato Italia Italia
Fondazione 1954 a Piacenza
Sede principale Migliarina di Carpi
Gruppo ARBOS Group S.p.A.
Settore Macchine agricole
Prodotti Trattori ad uso agricolo, Macchine da raccolta
Fatturato € 21.483.263 (2017)
Utile netto € 170.115 (2017)
Sito web
www.arbos.com




https://www.arbos.com/

https://www.arbos.com/company/history


1896
L'INIZIO
L'epopea della famiglia Bubba si apre in un piccolo laboratorio a Santimento (Piacenza, nel nord Italia), dove iniziano la produzione di attrezzi agricoli. Qui nel 1896 Pietro Bubba realizza il suo primo lavoro: un bombardamento. Con l'aiuto dei figli (Federico, Salvatore e Artemio) nel 1896 Pietro crea i suoi primi trebbiatori.


1923
IL PRIMO MOTORE BUBBA A TESTA CALDA
Nel 1923 Ulisse Bubba, figlio di Federico, realizzò i suoi primi trattori a motore hotbulb, montati su carri CASE: UTC 3, UTC 4 e UTC 5 (U = Ulisse; T = Tractor; C = CASE). Nel 1926 nacque il trattore UTB 3 (25/30 HP): è il primo trattore 100% Bubba.

Arbos  trattori Xag-2e0a303d0585287c975e55ea83b520a3-eng-92


1929
UT5, LA TESTA CALDA PIÙ POTENTE MAI COSTRUITA
Nel 1929 arrivano i prototipi UT2 e UT3 (quest'ultimo una versione migliorata e alleggerita di UTB 3, portato a 25 hp) e UT5, il più potente trattore a hotbulb mai costruito: il suo motore è un gemello, derivato dall'accoppiamento di due cilindri orizzontali di UT3.


Arbos  trattori Xag-2e0a303d0585287c975e55ea83b520a3-eng-93


1936
IL PRIMO TRATTORE CINGOLATO
Nel 1936 il primo trattore cingolato, il C35, basato su UT6; era anche chiamato UT6C. Due anni dopo Bubba Corporation produce ARIETE (37/45 HP), il primo trattore Bubba progettato non da Ulisse, ma dagli ingegneri Emmanueli e Giorg


Arbos  trattori Xag-2e0a303d0585287c975e55ea83b520a3-eng-962



1950
LO5, L'ULTIMA TESTA CALDA DI BUBBA
Nel 1950 Bubba produsse il suo ultimo trattore a motore a testa calda, il LO5 (45 CV); anche il tracciato LO 6 è stato progettato, ma mai prodotto.


Arbos  trattori Xag-2e0a303d0585287c975e55ea83b520a3-eng-964


1954
BUBBA AD ARBOS-BUBBA
Nel 1954 il Bubba diventa ARBOS-BUBBA. Nel 1956 entrano in produzione le mietitrebbie 100 C (sia a ruote che cingolate) e Skylark 650 monta un motore Fiat Diesel, seguito da 1000 Super e 750 Super.



1964
GLI AMERICANI COMPRANO ARBOS
Nel 1964 WHITE acquista ARBOS Spa. L'anno seguente arriva il 1220, la nuova ammiraglia europea. In pochi anni, la gamma si espande: 1220, 780, Record, 120 Panther, 165 Tiger, 100 Lynx e 125 Jaguar. Nel 1971 l'autolivellante: chiamato Panther 7 Hills, sfoggia il primo sistema di livellamento a 4 lati - longitudinale e trasversale - in tutto il mondo.



Arbos  trattori Xag-2e0a303d0585287c975e55ea83b520a3-eng-970




1976
THE NEW ARBOS
Nel 1976 l'ARBOS Spa è stata acquistata dai fratelli Magni e reclamata NEW ARBOS. Presenta il 565 AL autolivellante ed entra in produzione due nuovi autolivellanti: 565 A 4L e 705 A 4L.


Arbos  trattori Xag-2e0a303d0585287c975e55ea83b520a3-eng-972



994-2015
1994
Nel 1994 ARBOS chiude definitivamente. Erano solo quattro anni per celebrare il centenario.

2015
Arbos inizia un nuovo capitolo della sua storia, il cui futuro è legato all'ambizioso progetto "One Belt, One Road", la moderna Via della Seta che collega Est e Ovest, con un percorso in grado di trasferire tecnologie, idee e cultura, considerando la sostenibilità e l'ambiente protezione.


994-2015
1994
Nel 1994 ARBOS chiude definitivamente. Erano solo quattro anni per celebrare il centenario.

2015
Arbos inizia un nuovo capitolo della sua storia, il cui futuro è legato all'ambizioso progetto "One Belt, One Road", la moderna Via della Seta che collega Est e Ovest, con un percorso in grado di trasferire tecnologie, idee e cultura, considerando la sostenibilità e l'ambiente protezione.




2017
LA LINEA COMPLETA ARBOS È QUI
Durante Agritechnica 2017, viene presentata ufficialmente la linea completa di trattori e attrezzature nella livrea ARBOS.



Arbos  trattori Xag-2e0a303d0585287c975e55ea83b520a3-eng-2176


1952
ACQUISTO ARBOS, FABBRICA DI BICICLETTE
Nel 1952 il Sig. Lodigiani acquista la fabbrica di biciclette ARBOS (acronimo di Araldi e Boselli, i due fondatori) a San Lazzaro (Piacenza) e trasferisce la fabbrica a Santimento. Qui Arbos inizia a produrre mietitrebbie, il primo prototipo che monta un motore Deutz raffreddato ad aria MT 52. MT 100 A e 100 B seguono, quest'ultima è la versione per il riso.

Arbos  trattori Xag-2e0a303d0585287c975e55ea83b520a3-eng-968

Arbos  trattori Xag-2e0a303d0585287c975e55ea83b520a3-eng-970
Arbos  trattori Xag-a4bd0364913e8767eba656b74a88af36-eng-2630


https://www.arbos.com/www.arbos.com/repository/1/4/19/3686/3688/3689/xag-a4bd0364913e8767eba656b74a88af36-eng-8331.jpg



Arbos  trattori ViewMultimediaContent?id=8331&lang=eng

Torna in alto Andare in basso
 
Arbos trattori
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Camion per passione! :: In pausa... :: Mostra fotografica-
Vai verso: