Camion per passione!

Forum Italiano dei Camion
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividi | 
 

 demag macchine

Andare in basso 
AutoreMessaggio
el magutt

avatar

Messaggi : 2549
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: demag macchine   Sab Mar 17, 2018 2:06 pm

DEutsche MAschinenfabrik in DuisburG meglio conosciuta con l’acronimo di DEMAG.
Presente ancora oggi nel panorama mondiale con le sue gru cingolate, le sue autogru e i carroponti ad elevata capacità, la Demag rimane nel cuore degli appassionati del movimento terra per i suoi escavatori cingolati, da sempre sinonimo di lavoro in ambienti estremi e di produzioni orarie importanti.

Il primo nucleo aziendale nasce 1819 con il nome di Mechanische Werkstätten Harkort & Co. a Wetter an der Ruhr, nel cuore del sistema siderurgico tedesco.

Nel 1906 nasce a Dusseldorf, con il nome di Maschinenfabrik Ernst Halbach AG, il nucleo di quella meglio conosciuta nel seguito come Gottwald che si distingue fin da subito per essere la più grande azienda di costruzione di gru della Germania occupando 300 dipendenti.

Le due aziende iniziano a operare insieme

Il nome Demag arriva nel 1910 e rimane fino al 1988, anno in cui diventa Mannesmann Demag a segnare ulteriormente la sua propensione verso la metallurgia e la carpenteria pesante.

Ma gli escavatori idraulici arrivano già dal 1954 e sviluppano fin da subito una propensione verso i grandi modelli per il lavoro nelle cave e nelle miniere a cielo aperto della Ruhr.

Linee squadrate, bracci massicci, cabine con il vetro anteriore verticale, carri alti e corti…e il caratteristico colore giallo-arancio che si faceva notare da lontano sui bracci alzati nei piazzali del Bauma….quando il Bauma veniva ancora organizzato negli spazi urbani dell’ Oktoberfest…

Tutti in fila…da un lato gli escavatori, dall’altra le gru…una sorta di presentat-arm che teneva i visitatori con il naso all’insù e faceva capire quali erano le aziende che contavano.

Una gamma che nel tempo ha visto modelli sia cingolati che gommati con pesi operativi che andavano dalle 11 tonnellate del B504 – primo modello del 1954 – fino alle 750 tonnellate dell’H740 OS.

Non sono ovviamente mancati i modelli gommati come l’H23 del 1977. Una macchina nata per soddisfare l’esigente mercato tedesco e che si presentava al grande pubblico con una struttura da escavatore cingolato e un peso operativo di ben 22 tonnellate.

A cavallo fra gli anni ’80 e ’90 Demag commercializzò anche alcuni modelli Benati di fascia medio-alta con le sigle H30, H35 e H45…con la inconfondibile livrea giallo/arancio con marchio celeste sulla tipica linea degli escavatori di Imola.

Un connubio che dimostrava da un lato la validità del prodotto italiano e dall’altro la chiara propensione progettuale di Demag verso i maxi escavatori su cui concentrava i propri sforzi.


Nonostante l’elevato livello tecnologico e produttivo raggiunto, la crisi post-unitaria colpisce forte anche Demag che, per risollevarsi, alla fine del secolo scorso si smembra e cede i vari rami aziendali a Siemens, Bosch, Vodafone, Sumitomo (macchine per materie plastiche), Terex (con cui oggi sono marchiate le gru cingolate e le autogru) e Komatsu.

Proprio il colosso giapponese, storico numero due mondiale del movimento terra, si interessa alla produzione e allo stabilimento Demag di Dusseldorf al fine di perfezionare con l’acquisto di marchio, progetti e tecnologia, la joint-venture Komatsu-Demag siglata nel 1996. Nasce così Komatsu Mining Germany GmBH che, ancora oggi, continua lo sviluppo della gamma mining sulla base degli ultimi modelli Demag degli anni ’90
Nonostante l’elevato livello tecnologico e produttivo raggiunto, la crisi post-unitaria colpisce forte anche Demag che, per risollevarsi, alla fine del secolo scorso si smembra e cede i vari rami aziendali a Siemens, Bosch, Vodafone, Sumitomo (macchine per materie plastiche), Terex (con cui oggi sono marchiate le gru cingolate e le autogru) e Komatsu.

Proprio il colosso giapponese, storico numero due mondiale del movimento terra, si interessa alla produzione e allo stabilimento Demag di Dusseldorf al fine di perfezionare con l’acquisto di marchio, progetti e tecnologia, la joint-venture Komatsu-Demag siglata nel 1996. Nasce così Komatsu Mining Germany GmBH che, ancora oggi, continua lo sviluppo della gamma mining sulla base degli ultimi modelli Demag degli anni ’90



Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
el magutt

avatar

Messaggi : 2549
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: Re: demag macchine   Sab Mar 17, 2018 2:57 pm

Demag ( Associazione tedesca di ingegneria meccanica ) era un gruppo industriale tedesco le cui singole compagnie sono oggi disperse. Tra l'altro, possono essere trovati in SMS Siemag AG (filiale di SMS Holding ), ma anche in Siemens e in altre società.
Demag come azienda indipendente [ modifica | Modifica ]

Dalla gru a portale Demag del 1935 nella Teilestraße , Berlin-Tempelhof, monumento industriale
Il Gruppo Demag è stato fondato nel 1910 da Wolfgang Andreas Reuter a Duisburg attraverso la fusione di Märkische Maschinenbau-Anstalt L. Stuckenholz AG, Wetter an der Ruhr , Duisburger Maschinenbau AG, Duisburg e Benrath Maschinenfabrik GmbH, Benrath, fondata nel 1896. La Märkische Maschinenbau-Anstalt L. Stuckenholz AG risale alle officine meccaniche Harkort & Co. fondata nel 1819 a Wetter an der Ruhr.

Mentre l'industrializzazione della Germania era stata la principale attività della società sotto la gestione Demag di Wolfgang Andreas Reuter ( Reuter I ), l'industrializzazione del mondo divenne sempre più parte dell'attività del gruppo dopo che suo figlio Hans Reuter ( Reuter II ) divenne direttore generale nel 1940. Nel campo della costruzione di gru per decenni ha avuto successo con successo, uno presto prodotto locomotive , vagoni ferroviari e - durante la Seconda Guerra Mondiale , dal settembre 1942 ad aprile 1945 - nella fabbrica DEMAG Fahrzeugwerk GmbH a Berlino-Staaken (Albrechtshof) o Falkensee veicoli blindati pesanti (in particolare Bergepanther ), che ha esteso la gamma di produzione industriale pesante e negli anni successivi al 1945 ha portato alla costruzione di acciaierie complete e lavori di fusione. [1]

Sotto l'egida di Hans Reuters, la Demag divenne una società globale il cui fatturato raggiunse il miliardo nel 1961. La famiglia Reuter come il più grande azionista unico della società al momento apparteneva a circa il 17 per cento del capitale sociale di circa 110 milioni di D-mark . Negli anni '60 Demag era l'unica azienda al mondo in grado di produrre e costruire opere di fusione complete nei propri stabilimenti con una forza lavoro di circa 28.000 dipendenti. Tra la Corea e il Sud America, Narvik ed Egitto Demag costruirono acciaierie e fabbriche di macchinari. A volte, fino al 75 percento delle vendite andavano all'esportazione. Reuter ha riconosciuto con lungimiranza che la vendita di prodotti tedeschi sul mercato mondiale non era sufficiente, ma che era altrettanto importante addestrare gli specialisti necessari per far funzionare e mantenere i sistemi. Duisburg divenne quindi un centro di formazione e istruzione per lavoratori siderurgici stranieri, che era particolarmente attraente per i paesi in via di sviluppo.

Nel 1967, il figlio Wolfgang Reuter ( Reuter III ) prese il posto di amministratore delegato di Heinrich Müller, che era stato nominato dal Supervisory Board nel 1962 dopo che suo padre, Hans Reuter, si dimise da amministratore delegato e divenne presidente del Supervisory Board. Di conseguenza, Wolfgang Reuter ha cercato di ridurre l'handicap commerciale di Demag contro la concorrenza estera finanziariamente forte dall'internazionalizzazione. La sua compagnia doveva attraversare i confini nazionali e diventare una multinazionale. Reuter: "Gestiremo le nostre fabbriche di macchinari all'estero e forniremo loro conoscenze tecniche dalla Germania." In Sud Africa, il gruppo Duisburg aveva già costruito nel 1967, il più grande impianto di produzione di gru del continente nero.

Già nel 1840, la costruzione di gru era iniziata a Wetter an der Ruhr. In questa area Demag è diventata una delle aziende leader. Nel 1908, ad esempio, la più grande gru galleggiante del mondo (altezza oltre 40 m, potenza di sollevamento circa 150 t) fu consegnata al cantiere Harland & Wolff di Belfast , che aveva bisogno di costruire le navi passeggeri Olympic e Titanic e fu utilizzata fino agli anni '70. Il modello successore Langer Heinrich (250 t di forza di sollevamento), che è stato costruito dal 1913 al 1915 per il cantiere navale imperiale Wilhelmshaven , esiste ancora oggi (località: Genova). In collaborazione con Carlshütte , nel 1907 fu prodotto uno "scoop per gru" presso il sito di Duisburg. All'epoca, il termine escavatore era riservato agli scraper con catene a catena. La costruzione vera e propria di escavatori a fune per cantiere ed uso industriale iniziò nel 1925 a Duisburg, prima del 1939, quando la nuova fabbrica di escavatori a Dusseldorf-Benrath iniziò l'operazione. Lì, nel 1954, fu sviluppato il primo escavatore completamente idraulico , che può ancora essere visto nei locali dell'azienda oggi.


Acquisizione da parte di Mannesmann 1973 [ modifica | Modifica ]

La gru mobile di Demok alla Fiera di primavera di Lipsia 1976
Dopo essere stata guidata da Wolfgang Reuter, Demag è specializzata nel settore delle macchine da costruzione e delle autogru, nella tecnologia dei convogliatori (gru a ponte, trasportatori a cremagliera e apparecchiature di controllo, tecnologia di stoccaggio e prelievo) e nell'industria metallurgica ( acciaierie complete, ma soprattutto impianti di colata continua ) La tecnologia del compressore e dell'aria compressa e la tecnologia della plastica ( macchine per lo stampaggio a iniezione ) erano tecnicamente dei produttori leader a livello mondiale, la società è stata rilevata nel 1973 dalla società Mannesmann con sede a Duesseldorf .

Nel 1983, la Mannesmann-Demag AG e la società statunitense Wean United Inc. di Pittsburgh hanno fondato una filiale comune denominata Mannesmann Demag Wean Co per le acciaierie.

Le seguenti ristrutturazioni sono state le più importanti di Demag all'interno di Mannesmann:

Nel settore delle macchine per le costruzioni, nel 1996 è stata stipulata una joint venture con il costruttore giapponese Komatsu , che ha finalmente rilevato l'area di grandi escavatori dalla sezione macchine edili e ribattezzato Komatsu Mining .
La divisione metallurgica e tecnologica con sede a Duisburg è passata a Schloemann-Siemag (SMS) dopo che questa divisione aveva subito pesanti perdite con un ordine americano. Continuerà oggi sotto il nome SMS Siemag .
La tecnologia della divisione aria compressa è stata assegnata nel 1996 a CompAir, allora parte del gruppo britannico Sieben / Invensys, ma ora una società indipendente; esiste ancora l'ex sito Demag Simmern / Hunsrück .
Le attività di macchinario di plastica di Mannesmann-Demag furono successivamente unite (1999) all'interno del gruppo Mannesmann con la produzione di tecnologia plastica di Krauss-Maffei (acquisita da Mannesmann nel 1989) a Mannesmann Demag Krauss Maffei e facevano parte di Mannesmann Atecs , una holding Tutte le attività non Telekom del Gruppo Mannesmann incluse. Le attività di ingegneria meccanica generale di Krauss-Maffei e la tecnologia di difesa sono state successivamente affidate a Linke-Hofmann-Busch . Successivamente questa holding fu chiamata "MPM" (Mannesmann Plastics Machinery) con le sue principali filiali Demag Plastics e Krauss-Maffei.

La società di utensili Strohm GmbH & Co. KG ha acquistato il nome Mannesmann DEMAG (circa 2009) e inizialmente commercializzato con la tecnologia ad aria compressa Mannesmann Demag SARL & Co. KG, Stoccarda. Nell'ottobre 2009, il nome è stato cambiato in MD Drucklufttechnik GmbH & Co. KG. [5] Questa società svolge la divisione di tecnologia dell'aria compressa, in particolare strumenti e motori ad aria compressa, con il marchio Mannesmann DEMAG.

Scioglimento in relazione all'acquisizione di Mannesmann da parte di Vodafone [ Modifica | Modifica ]
Dal 1990, Mannesmann , che aveva già sviluppato da un gruppo di tubi e acciaio puro in un ampio gruppo di tecnologia e ingegneria, entrò nel campo della telefonia mobile, che era stata precedentemente sconosciuta al Gruppo, con l'acquisizione della licenza per telefoni cellulari D2 . Questa divisione di gruppo è cresciuta in modo dinamico negli anni successivi, ma ha provocato l'acquisizione da parte della società di telefonia mobile britannica Vodafone , che deteneva azioni in D2, con la Mannesmann, ma dell'acquisizione del fornitore " Orange " in Gran Bretagna nella competizione.

In seguito all'acquisizione di Mannesmann da parte di Vodafone , che andò in scena tra l'ottobre 1999 e il febbraio 2000 come thriller del crimine, tutte le attività industriali di Mannesmann, che erano state raggruppate di recente come "Atecs" - "tecnologie avanzate", divennero attività mobili e industriali per essere strategicamente separati, venduti a un consorzio di Siemens e Bosch . Questo consorzio ha quindi suddiviso le singole società, integrandole rispettivamente nelle nuove società madri Siemens e Bosch o, come parti di Sachs , precedentemente Fichtel & Sachs, vendendole a ZF Friedrichshafen . Le divisioni Demag esistenti presso Atecs sono venute a Siemens. Si trattava della Demag-Kunststofftechnik (con Krauss-Maffei), della tecnologia dei compressori Demag e della tecnologia di trasporto Demag, che comprendeva gru Demag e costruttori di gru Gottwald .

Di gran lunga la maggior parte delle ex filiali Demag che restano con Siemens sono state rivendute nel 2001 all'investitore finanziario americano KKR (vedere la prossima sezione). Tuttavia, anche le restanti attività di Siemens sono state ampiamente ristrutturate e ora quasi completamente dismesse:

Ad esempio, la divisione delle autogru e autogru con due stabilimenti a Zweibrücken (Dinglerstraße e Wallerscheid), che è entrata a far parte della divisione Conveyor Technology (Dematic) nell'ambito dei cambiamenti nella divisione macchine edili, è stata rilevata dal produttore americano di attrezzature per l'edilizia Terex nell'agosto 2002. Il marchio Demag inizialmente rimase nel marchio "Terex-Demag".
La parte della divisione tecnologia del convogliatore, che era già stata ribattezzata "Dematic" poco prima della vendita di Atecs, vale a dire la tecnologia di sistema e magazzino con sede a Offenbach am Main , rimase inizialmente con Siemens e divenne la sede del nuovo nome Dematic con altre Siemens Sottosezioni ("assemblaggio") all'interno di Siemens. Inizialmente hanno mantenuto il nome Siemens-Dematic e nel 2005 sono stati rinominati Siemens L & A - "logistica e assemblaggio". Parti della nuova divisione "L & A" di Siemens sono state ridenominate Dematic nel 2006 e vendute all'investitore finanziario Triton .
Ulteriori parti della tecnologia di trasporto, vale a dire la tecnologia della gru (non mobile) con sede a Wetter / Ruhr, sono state inizialmente gestite da Siemens come Demag Cranes & Components (DCC). Quindi hai il tradizionale nome Demag.
La divisione della tecnologia dei compressori è stata commercializzata da Demag Delaval Turbomachinery con sedi a Duisburg , Hengelo e Trenton. L'azienda produce e vende compressori ad alte prestazioni per le industrie petrolchimiche, chimiche e generali in tutto il mondo. È stato incorporato nella divisione "Power" di Siemens nel 2001.
Ristrutturazione e vendite di KKR [ Modifica | Modifica ]
Nell'autunno del 2001, Siemens ha venduto le attività principali dell'ex Demag (Demag Cranes, Gottwald e MPM) e un buffet di altre ex divisioni Siemens, nel caso di Stabilus, anche di Mannesmann, all'investitore finanziario Kohlberg Kravis Roberts & Co. ( KKR ), che li ha nominati Demag Holding S.à.rl. con sede in Lussemburgo Siemens deteneva ancora il 19% di questa società. All'inizio del 2008, Demag Holding era stata in grado di vendere tutte le parti principali dell'azienda:

Il settore dei fornitori automobilistici con il nome Stabilus (produttore di molle a gas (a breve: molle a gas) e idraulici), già parte di Fichtel & Sachs (ex Mannesmann), con sede a Coblenza, è stato venduto nel 2004 all'investitore finanziario Montagu.
Le ex divisioni Siemens Landis & Gyr , un produttore svizzero di contatori, che nel frattempo era chiamato "misurazione", e Omnetica, un fornitore di servizi IT britannico, sono stati venduti anche nel 2004.
La ristrutturazione delle attività della gru Demag (DCC GmbH) ha portato alla chiusura dell'impianto di Bad Bergzabern (piccoli impianti) e di un sottosistema di Wetter an der Ruhr (gru industriali pesanti, le cosiddette "gru di processo") nonché a una riduzione complessiva del personale. Nel 2006, Demag Cranes, insieme al tradizionale costruttore di gru portuali Gottwald (precedentemente anche gru mobili), assegnato al Fahrzeugkranwerk Zweibrücken di Mannesmannzeiten, è stato quotato in borsa come DC AG ( Demag Cranes AG). Dall'autunno 2011, DCC fa parte del gruppo Terex, che ha acquisito la maggioranza delle azioni. Demag Cranes & Components, Gottwald e KSR (Kranservice Rheinberg) appartenevano a DC AG in questo momento.
Il Kunststofftechnik commercia sotto il nome di MPM ( Mannesmann Plastics Machinery ), oggi come Krauss-Maffei . Questa holding comprende il gruppo Demag Plastics, Krauss-Maffei Kunststofftechnik, Monaco, Netstal Maschinen AG, Näfels , Svizzera, e Berstorff GmbH, Hannover. Le attività nella produzione di macchine per la plastica di Sumitomo (SHI) Demag , che produce macchine per lo stampaggio a iniezione con sede a Schwaig vicino a Norimberga , una piccola fabbrica di macchinari a Wiehe , stabilimenti produttivi a Ningbo (Cina) e una joint venture a Chennai (India). Il sito di Strongsville, Ohio, USA è stato chiuso nel 2007 e ora funge da luogo di servizio. L'intero settore della tecnologia delle materie plastiche è stato rivenduto nel 2006 a un altro investitore finanziario, Madison Dearborn. Nel 2008, l'investitore ha venduto il Gruppo Demag Plastics, che è stato successivamente acquisito dal gruppo giapponese Sumitomo.
La divisione Argillon (ceramica tecnica, ora conosciuta come "Ceramics", già parte di Siemens) è stata venduta nel dicembre 2007 per 214 milioni di euro a Johnson Matthey dalla Gran Bretagna.
Dal punto di vista economico, la ristrutturazione di Demag Holding da parte di KKR è importante, in quanto ha innescato, tra l'altro, il "dibattito sulla cavalletta " avviato da Franz Müntefering nel 2006.

Società di ingegneria tedesca
forma giuridica società per azioni
fondazione 1910
risoluzione 1973
sede Duisburg
affari ingegneria
industria della difesa
industria siderurgica


Demag è un produttore tedesco di attrezzature pesanti. La società è composta da diverse divisioni, tra cui gru e tecnologia portuale, produzione di gru, macchine per lo stampaggio a iniezione e attrezzature per la movimentazione di materiali automatizzati.

Demag produce gru attraverso Demag Cranes & Components in 16 paesi ma è rappresentata in più di 100 paesi attraverso varie filiali e servizi.

Alla fine dell'esercizio finanziario 2006/2007, il gruppo Demag contava circa 5.813 dipendenti e aveva generato vendite per circa 1,1 miliardi di euro


Demag Cranes & Components GmbH è stata fondata nel 1819 con il nome Mechanische Werkstatten Harkort & Co. a Wetter an de Ruhr in Germania. L'inizio della rivoluzione industriale è stato fondamentale per il successo dell'azienda e per influenzare la sua produzione di motori a vapore , acciaierie e laminatoi. Il crescente bisogno di meccanizzazione li ha portati a diventare la prima azienda produttrice di gru in Germania, e il loro mercato si è concentrato principalmente sul trasporto marittimo e sulla produzione per scopi industriali e commerciali.

[ modifica ] Storia di Gottwald ed eventuale inclusione nel gruppo Demag

Nel 1906, si formò un'altra società che avrebbe avuto un enorme significato nel futuro di Demag. La Gottwald Port Technology GmbH è stata costituita a Dusseldorf, in Germania, ma era conosciuta con il nome di Mmaschinenfabrik Ernst Halbach AG.

Leo Gottwald KG costruì la prima gru portuale mobile nel 1956. [2] In precedenza, le gru dovevano essere smontate per essere portate da una posizione all'altra, oppure dovevano essere trainate da un macchinario più grande e più potente , che aumenterebbe i costi del progetto. Quando le gru sono diventate mobili, questo non era più un problema. Sebbene non associato a Demag fino al 1988, quando Mannesmann lo acquistò e lo incorporò in Mannesmann Demag AG, Leo Gottwald KG fornì a Demag conoscenze storiche fondamentali per l'espansione.


Prime acquisizioni e fusioni

Nel 1910 diverse società si unirono per formare l'attuale Demag Group. Tra questi c'erano Marki Engineering Co., Duisburger Mechanical Engineering AG, Benrather Engine Works GmbH, nonché Meschanische Werkstatten Harkort & Co. Il risultato è stato Deutsch Maschinenfabrik AG Co. (Demag). La fusione di così tante aziende di ingegneria e produzione meccanica ha dato a Demag una spinta per prosperare nel settore della produzione di attrezzature, tanto che la produzione si è estesa ai montacarichi e ai motori elettrici . [3]

[ modifica ] La più grande gru galleggiante del mondo

Una delle gru più infami provenienti da questa unione era la più grande gru galleggiante del mondo, prodotta per una società chiamata Harland & Wolff. Harland & Wolff ha utilizzato la gru per la costruzione di navi passeggeri su RMS Olympic e RMS Titanic. [4]

[ modifica ] Espansione: più attrezzature, più impianti e più tecnologia

Il Gruppo Demag iniziò a produrre una gamma più ampia di macchinari, tra cui escavatori , locomotive e vagoni ferroviari nel 1925. Come molti produttori durante la Seconda Guerra Mondiale, Demag si espanse, formò la Demag Zug GmbH nel 1939 e si preparò per la guerra. Ha prodotto una gamma di macchinari specifici per l'esercito, tra cui un veicolo da combattimento corazzato. [5]

Lo stabilimento di Bad Bergzabern, costruito nel 1961, è stato utilizzato per produrre più componenti della macchina, compresi paranchi elettrici a catena e altri componenti elettrici della gru.

Nel 1954, Demag produceva non solo escavatori , ma anche escavatori idraulici e una linea di altri macchinari, comprese le gru per autoveicoli. È diventata una delle tre principali aziende tedesche, insieme a Liebherr e O & K , a produrre e produrre giganteschi escavatori minerari . Tuttavia, Komatsu acquisì questa divisione quando subentrò nel 1997. [6] Ha anche iniziato a produrre compressori per la sua unità di ingegneria.

Oltre ad ampliare la propria linea di macchine, Demag ha anche integrato tecnologie e servizi aggiornati, come un laboratorio di ingegneria di trasporto, e l'implementazione della tecnologia dell'acciaieria per installazioni di colata continua.

Demag, che comprendeva diverse società che attraversavano diverse industrie, era anche uno dei maggiori produttori di macchine per lo stampaggio a iniezione; tuttavia, questo è stato successivamente acquisito da Mannesmann Co. in Germania.

[ modifica ] Mannesmann Ristrutturazione negli anni '90

Gli anni '90 sono stati caratterizzati da una ristrutturazione del gruppo Mannesmann Demag. Nel 1992, è stata riconfigurata e un'altra società, la Mannesmann Demag Fordertechnik AG, con sede a Wetter, in Germania, è stata creata fuori dal mix. Questa nuova società del gruppo Demag ha rilevato la divisione gru mobili da Mannesmann Demag AG nel 1996 e l'anno successivo è stata ribattezzata Mannesmann Dematic AG.

Sempre nel 1996, Demag ha completato un progetto ingegneristico in cui è stata coinvolta anche la Komatsu . Dopo aver completato l'impresa e sviluppato la nuova tecnologia di laminazione, Vodafone è stata coinvolta con la società, in particolare con una divisione dei segmenti metallurgici e laminatoi del gruppo. . Questo è stato rilevato da SMS e successivamente ribattezzato SMS Demag nel 1999.

[ modifica ] Il 21 ° secolo

Nel 2000, Mannesman Dematic divenne parte del gruppo Atecs Mannesman AG. Allo stesso tempo, è stata costituita la divisione Demag Cranes & Components GmbH del gruppo Demag.

Diverse acquisizioni hanno avuto luogo nel 2000: Vodafone ha acquisito Mannesmann e Siemens AG e Robert Bosch GmbH ha acquistato Atecs Mannesmann. Quest'ultima acquisizione, tuttavia, ha visto la divisione di Atecs Mannesman AG, che gestiva il segmento Demag Cranes, appartenente al gruppo Siemens.

In soli due anni, Demag Holdings ha acquisito Demag Cranes & Components e Gottwald Port Technology. La combinazione del gruppo ha fatto sì che i fondi di investimento di private equity, che erano detenuti principalmente da KKR, rappresentavano l'81% degli interessi, e il 19% rappresentava la partecipazione di Siemens AG . Ciò portò a un massiccio ridimensionamento della compagnia e alla perdita di oltre 1.000 posti di lavoro, una situazione che divenne nota come il dibattito sulla "locusta".

Quando Siemens ha rinunciato al segmento Demag Cranes & Components del gruppo Demag, è stata acquisita da KKR, che ha ristrutturato il gruppo e le sue linee di prodotto.

Nel 2006, Demag Cranes AG è stata consolidata con Demag Cranes & Components e Gottwald Port Technology. [7]

[ modifica ] La società oggi

Oggi, Demag Cranes AG fornisce gru industriali, gru portuali, componenti per gru e tecnologia di automazione portuale. Come parte della sua divisione di servizi, Demag offre manutenzione e rinnovo delle macchine e delle parti che produce.

Demag produce una varietà di gru, tra cui gru a singola e doppia gird con capacità fino a 150 tonnellate e altezze di 140 piedi (43 m). Produce anche gru sospensioni in grado di caricare fino a 3.000 kg di materiali, nonché gru fornite all'aviazione, alla marina e alla guardia costiera degli Stati Uniti e organizzazioni come American Airlines e USX. Un altro tipo di gru è il carroponte, per il quale esiste una domanda abbastanza grande da giustificare 1/3 delle vendite di produzione di gru Demag.

La selezione dei componenti è composta da paranchi con capacità fino a 100 tonnellate, riduttori di potenza in uscita, motori autofrenanti con rotore conico e design con statore, verricelli , blocchi ruota, paranchi a catena DC, funi DR e altro.


DEMAG è un produttore tedesco di attrezzature pesanti. Ha iniziato a costruire gru portuali nel 1906 e da allora ha costituito la Deutsche Maschinenfabrik AG o semplicemente Demag


La ditta DEMAG è stata fondata nel 1910 a Duisburg dall'unione di Märki Engineering Co., Duisburger Mechanical Engineering AG e Benrather Engine works GmbH. Alcune di queste aziende avevano storie di costruzione di gru risalenti a cento anni fa. DEMAG è diventato importante nella costruzione di questo tipo di macchinari. Così un progetto nel 1910 doveva essere per quella che era a quella data la più grande gru galleggiante al mondo per Harland & Wolff a Belfast, che aveva bisogno di questi per la costruzione delle navi passeggeri RMS Olympic e RMS Titanic .

A partire dal 1925 Demag produce anche escavatori . Anche locomotive e vagoni ferroviari furono costruiti. Durante la seconda guerra mondiale i veicoli corazzati da combattimento (ref Bergepanther) furono costruiti nello stabilimento di Berlino Staaken.

Nel 1954 DEMAG sviluppò i primi escavatori idraulici . Successivamente DEMAG si è espansa nel settore delle macchine da costruzione e delle autogru, nell'ingegneria di trasporto (gru per officina e dispositivi di controllo), nella tecnologia dell'acciaieria (impianti completi metallurgici, ma in impianti di colata particolarmente continui), nel compressore e nell'ingegneria dell'aria compressa. L'azienda divenne anche un leader mondiale nella produzione di macchine per lo stampaggio a iniezione




in:
Aziende tedesche , produttori di impianti edili, produttori di gru , e altri 5
DEMAG
MODIFICARE

CONDIVIDERE
Demag Digger H185 (Demag bagger)
Un scavatore gigante Demag H185
DEMAG è un produttore tedesco di attrezzature pesanti. Ha iniziato a costruire gru portuali nel 1906 e da allora ha costituito la Deutsche Maschinenfabrik AG o semplicemente Demag.

Contenuto [ mostra ]
Fondazione modificare
La ditta DEMAG è stata fondata nel 1910 a Duisburg dall'unione di Märki Engineering Co., Duisburger Mechanical Engineering AG e Benrather Engine works GmbH. Alcune di queste aziende avevano storie di costruzione di gru risalenti a cento anni fa. DEMAG è diventato importante nella costruzione di questo tipo di macchinari. Così un progetto nel 1910 doveva essere per quella che era a quella data la più grande gru galleggiante al mondo per Harland & Wolff a Belfast, che aveva bisogno di questi per la costruzione delle navi passeggeri RMS Olympic e RMS Titanic .

A partire dal 1925 Demag produce anche escavatori . Anche locomotive e vagoni ferroviari furono costruiti. Durante la seconda guerra mondiale i veicoli corazzati da combattimento (ref Bergepanther) furono costruiti nello stabilimento di Berlino Staaken.

Era idraulica modificare
Nel 1954 DEMAG sviluppò i primi escavatori idraulici . Successivamente DEMAG si è espansa nel settore delle macchine da costruzione e delle autogru, nell'ingegneria di trasporto (gru per officina e dispositivi di controllo), nella tecnologia dell'acciaieria (impianti completi metallurgici, ma in impianti di colata particolarmente continui), nel compressore e nell'ingegneria dell'aria compressa. L'azienda divenne anche un leader mondiale nella produzione di macchine per lo stampaggio a iniezione



Rottura modificare
Nel 1973 è stata rilevata dal gruppo Mannesmann; esso stesso oggetto di una presa in ostaggio da parte di Vodafone nel 1999. Demag Holding è stata successivamente venduta a Siemens che ha ceduto questa attività a KKR nel 2002.

Parti delle attività di ingegneria del convogliamento sono rimaste con Siemens sotto il nome Dematic. La subfornitura di Siemens ha continuato, di nuovo una parte dell'ingegneria del sistema. Il resto della società di ingegneria di convogliamento è stata venduta nel 2006 come DEMAG Cranes, insieme a quel tradizionale costruttore di gru di banchina. Il Kunsttofftechnik firmiert oggi come get cosa sotto il nome di MPM Plastic Machinery). Per questo, tra le altre cose, la plastica DEMAG appartiene al gruppo di cose e alle tecnologie di Krauss Maffei. Le attività di produzione delle macchine per stampaggio a iniezione fanno parte del gruppo di plastica DEMAG, che ha sede a Schwaig vicino a Norimberga, una piccola officina meccanica a Wiehe, una fonderia a Jünkerath, stabilimenti produttivi a Strongsville (Ohio) e Ningbo (Cina) e un'impresa comune a Chennai (India). Il gruppo imprenditoriale si applica a questo segmento di mercato dopo la conversione come terzo nome mondiale. La salvezza economica è avvenuta tramite la vendita di DEMAG Cranes e MPM da Siemens all'investitore finanziario KKR nell'autunno del 2001. Parte di questo includeva il ridimensionamento e la perdita di 1000 posti di lavoro. (Richiede re-write come brutta traduzione dall'articolo tedesco)

<! ... Non includere la sezione, come non relaventare al wiki del trattore Come risultato, l'azienda è diventata un esempio del dibattito sulla "locusta" (cioè privatizzare e ridimensionare saltando offshore?) Del partito politico SPD - dal politico Müntefering accanto ad altri. ...>

Demag Cranes and Components è stata una delle entità indesiderate scacciata da Siemens e acquisita da KKR. KKR ha forzato una grande riorganizzazione dell'organizzazione Demag Crane and Components, compreso un drastico downscaling delle loro linee di prodotti. KKR ha sostituito praticamente tutto il management orientato all'ingegneria con un gruppo focalizzato sulla vendita dei meriti del business nei mercati finanziari. Il focus dei prodotti è cambiato da pesanti gru di processo e di produzione a equipaggiamenti leggeri / di riserva. Le vendite successive di apparecchiature sono state deludenti negli ultimi anni con i concorrenti che hanno eliminato la maggior parte della quota di mercato negli Stati Uniti.

ristrutturazione modificare
Nel settore dell'ingegneria, nel 1996 venne conclusa una joint venture con il costruttore giapponese Komatsu . Nell'agosto del 2002 l'impianto DEMAG di Zweibrücken entrò a far parte della società statunitense Terex . Nel 1999 gli impianti metallurgici e di laminazione sono stati rilevati da SMS con la creazione di SMS Demag.

Demag Cranes è stata quotata pubblicamente nel 2006.

Gamma di modelli di impianti di costruzione modificare
(Si prega di espandere la lista con i modelli mancanti e dati extra) Le macchine più vecchie sono state seguite pale facciali costruite nel 1925.

La denominazione per i modelli di escavatore per cavi segue una serie specifica di regole. Generalmente la "B" sta per "Bagger" (tedesco per escavatore) e si chiama un escavatore per cavi su binari. La "K" è stata utilizzata per le gru su binari ferroviari. Una "L" indica un escavatore con controllo della pressione dell'aria rispetto ai controlli meccanici puri. I numeri seguono due regole specifiche: il primo numero indica la serie del modello e il secondo indica il contenuto di una pala frontale standard in 1/10 di un m³.

Esempio: BL323 indica un escavatore per cavi su cingoli con controllo della pressione dell'aria e una pala frontale da 2,3 m³ di contenuto.

3 serie
Escavatori universali B304
B306
B310
B315
B323
B335
B350
B370
BL312 Face Shovel
BL315 Face Shovel / Grab / Crane
BL323 Face Shovel / Grab / Crane
KL315 Gru per ferrovia
4 serie
Escavatore universale B406
B410 Gru
B412 pala frontale
Escavatore universale B418 60T
5 serie
B504 Pala frontale idraulica / Backactor 0.4mcu 1954
B507
Serie idraulica
HB1 Hydraulic 0.7mcu 1965
Escavatore idraulico H21 1,7 mcu 1967
H23
H31
Versione con ruote H31P
Escavatore idraulico H41 43 ton
H51
H71 70 ton 3,5mcu 1974
H101
H111
Escavatore gommato H15P 360 15,7 tonnellate
Modelli anni '80 modificare
H121 Face pala 115ton 10,5 mcu
Escavatore H241 120 ton 18,5 m secchio 1981 Questi vengono importati nel Regno Unito come una delle nuove macchine minerarie idrauliche ad alta HP per l'industria mineraria a colata aperta ampliata.
Escavatore H285
H40 equipaggiata con un impianto di demolizione a 23 m di lunghezza.
Benna H55 escavatore 52ton 2.7-3.3 m cu
Escavatore H85 5m cu 1987
H135 S Escavatore 9,5 m cu
Escavatore H185 190ton 11m cu 1983 - (foto sopra)
Escavatore H241 295ton 16m cu 1986
Escavatore H285
Escavatore H285S 325ton 19m cu
Escavatore H485 475ton 23m cu 1600 kW 1986
H685 SP 685 ton 35m cu
Escavatore H65 67ton 4m cu 250 kW 1995
Escavatore H95 94ton 6.5m cu 1992
H185S 216ton 14m cu
Modelli di gru modificare
Gru a bandiera mobile K406 M
K406 T Autogru Mobil
TC120
TC140
MC66 Mobil Crane
B410 LCB HD Piling Crane 1974
H40 G Gru sul telaio dell'escavatore
Telescopici correnti
Tipo - Capacità di sollevamento massima
AC 30 City -30 t (35 US-tons)
AC 40/2 - 35 t (40 tonnellate USA)
AC 40 / 2L - 35 t (40 tonnellate statunitensi)
AC 40 City - 40 t (45 tonnellate statunitensi)
AC 50-1 - 50 t (55 tonnellate statunitensi)
AC 60/3 - 55 t (65 tonnellate statunitensi)
AC 60/3 L - 55 t (65 USt)
AC 80-2 - 80 t (100 tonnellate USA)
AC 100/4 - 100 t (120 US-tonnellate)
AC 100 - 100 t (120 US-tonnellate)
AC 120-1 - 120 t (140 tonnellate statunitensi)
AC 140 - 140 t (170 tonnellate statunitensi)
AC 160-2 - 160 t (200 tonnellate USA)
AC 200-1 - 200 t (240 tonnellate statunitensi)
AC 250-1 - 250 t (300 US-tonnellate)
AC 300/6 - 300 t (330 tonnellate statunitensi)
AC 350 - 350 t (400 tonnellate USA)
AC 500-2 - 500 t (600 US-tonnellate)
AC 700 - 700 t (800 US-tonnellate)
boma a reticolo
CC 2200 -
350 t (375 tonnellate statunitensi)

CC 2400-1
400 t (440 tonnellate statunitensi)

CC 2500-1
500 t (550 tonnellate statunitensi)

CC 2800-1
600 t (660 tonnellate statunitensi)

CC 5800
1.000 t (1.100 tonnellate statunitensi)

CC 6800
1.250 t (1.375 tonnellate statunitensi)

CC 8800-1
1.250 t (1.375 tonnellate statunitensi)

CC 8800-1 TWIN - 3200 t (3.527 tonnellate USA)
CC 12600 - 1.600 t (1.750 tonnellate USA)
TC 2800- 1
600 t (660 tonnellate statunitensi)

Altre macchine modificare
R 613 Dozer cingolato G 161 Scavafossi cingolato









Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
el magutt

avatar

Messaggi : 2549
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: Re: demag macchine   Sab Mar 17, 2018 3:24 pm

Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
el magutt

avatar

Messaggi : 2549
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: escavatori demag   Sab Mar 17, 2018 3:29 pm
















escavatori demag terex







Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
el magutt

avatar

Messaggi : 2549
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: demag macchine   Dom Mar 18, 2018 7:50 pm

caricatori demag


DL 100
Pala gommata DL 100 in una cava nel Palatinato
Fonte immagine: Dieter Töpp



Dati tecnici:

DL 100
Lunghezza totale: 5.800 millimetri
Ampio su tutto: 2.340 millimetri
Altezza sopra tutto: 2.980 millimetri
Larghezza benna: 2.300 millimetri
Altezza dal suolo: 400 millimetri
max. scarico: 2.800 millimetri
motore:
Motore diesel Perkins 6 cilindri raffreddato ad acqua
potenza massima 6-354 :
potenza continua 131hp : 105hp

Velocità:
(avanti e indietro)
1a marcia: 0-5,4 km / h
2a marcia: 0-10,2 km / h
3a marcia: 0-19,7 km / h
4a marcia: 0-37,0 km / h

pneumatici: 4x20-24EM 14Pily
carico utile: 3,2Mp
Resistenza alla trazione: 8,1Mp
secchio normale: 1,6m³
tempi di ricarica:
Benna sollevabile (con carico utile 3.2t):
secchio inferiore 7.0sek
: scarico 4.0sec: 3.0sec

Peso operativo: 10,5t
immagini:

http://www.demag-bagger.de/DL100/DL100.htm



























pala gommata Demag DL 180. La macchina è del 1975, anno in cui odio un motore V-8 Deutz con 203 cv. Il peso è di 17.600 kg.




http://www.baumaschinenbilder.de/forum/thread.php?threadid=10757

VÖST ALPINE
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
el magutt

avatar

Messaggi : 2549
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: Re: demag macchine   Dom Apr 29, 2018 6:33 pm

Demag
(Società per azioni di ingegneria meccanica tedesca) era una preoccupazione industriale tedesca, i cui resti sono oggi ampiamente dispersi. Tra l'altro, sono ora disponibili in SMS Demag AG (filiale di SMS GmbH, che è la holding), ma anche in Siemens e in altre società.
storia
Il Gruppo Demag è stato fondato nel 1910 a Duisburg dalla fusione di Märkische Maschinenbau-Anstalt L. Stuckenholz AG, Wetter an der Ruhr, Duisburger Maschinenbau AG, Duisburg e Benrather Maschinenfabrik GmbH, Benrath (fondata nel 1896).

La Märkischen Maschinenbau-Anstalt L. Stuckenholz AG risale alla fondazione nel 1819 di Officine meccaniche Harkort & Co. a Wetter an der Ruhr. Già nel 1840 iniziò con la costruzione di gru.

In quest'area, Demag è diventata una delle aziende leader. Nel 1910, per esempio, fu costruita la più grande gru galleggiante del mondo per il cantiere Harland & Wolff di Belfast, che la costrinse a costruire le navi passeggeri Olympic e Titanic. Il modello successivo ("Langer Heinrich", 250 alla potenza di sollevamento) di questa gru, che è stato costruito dal 1913-15 per il cantiere navale imperiale di Wilhelmshaven, esiste persino oggi (sede: Genova). Dal 1925 fecero anche degli escavatori. Inoltre, le locomotive, i vagoni merci ferroviari e - durante la seconda guerra mondiale nello stabilimento di Berlino-Staaken - sono stati prodotti veicoli blindati (in particolare Bergepanther). Nel 1954, Demag sviluppò il primo escavatore completamente idraulico.



Acquisizione da parte di Mannesmann 1973
Dopo Demag nel settore delle macchine da costruzione e delle gru, nella tecnologia dei convogliatori (gru a ponte, trasportatori a cremagliera e dispositivi di controllo, stoccaggio e commissionamento), nell'industria metallurgica (impianti metallurgici completi, ma in particolare colata continua), nel compressore e nell'aria compressa e nel Kunsttofftechnik (Macchine per lo stampaggio ad iniezione) era tecnicamente uno dei produttori leader a livello mondiale, la società fu acquisita nel 1973 dal Gruppo Mannesmann, con sede a Dusseldorf.



Nel settore delle macchine per le costruzioni, nel 1996 è stata stipulata una joint venture con il costruttore giapponese Komatsu, che ha finalmente rilevato l'area di grandi escavatori dalla sezione macchine edili e ribattezzato Komatsu Mining .

La divisione metallurgica e di tecnologia a rotazione con sede a Duisburg era già passata a Schloemann-Siemag (SMS) prima del "contratto Mannesmann - Vodafone", dopo che questa divisione aveva subito pesanti perdite con un ordine americano. Continuerà con il nome SMS Demag


Scioglimento come parte della distruzione di Mannesmann di Vodafone
Dal 1990, Mannesmann, che aveva già sviluppato da un gruppo di tubi e acciaio puro in un ampio gruppo di tecnologia e ingegneria, entrò nel campo della telefonia mobile, che era stata precedentemente sconosciuta al Gruppo, con l'acquisizione della "licenza D-2". Questa divisione di gruppo è cresciuta in modo dinamico negli anni successivi, ma ha provocato l'acquisizione da parte della società di telefonia mobile britannica Vodafone, che deteneva azioni in D2, con la Mannesmann, ma nell'acquisizione del fornitore "arancione" nel Regno Unito nel Regno Unito.
Dopo l'acquisizione da parte di Mannesmann da parte di Vodafone, che si è svolta dall'ottobre 1999 al febbraio 2000 come "thriller del crimine", tutte le attività industriali di Mannesmann, che erano state raggruppate di recente come "Atecs" - "tecnologie avanzate", sono diventate mobili e separare strategicamente le attività industriali, vendute a un consorzio di Siemens e Bosch. Questo consorzio ha quindi suddiviso le singole società, integrandole rispettivamente nelle nuove società madri Siemens e Bosch o vendendole immediatamente. Le divisioni Demag di Atecs arrivarono tutte a Siemens. È stata Demag-Kunststofftechnik, Demag-Drucklufttechnik insieme alla tecnologia dei compressori Demag e alla tecnologia di trasporto Demag, che comprendeva le gru mobili Demag e l'azienda Gottwald.






L'acquisizione di Mannesmann da parte di Vodafone ha attirato l'attenzione politica delle accuse infedeltà ai top manager, in particolare il presidente del consiglio Klaus Esser a causa della liquidazione di 60 milioni di DM di Vodafone e dei membri del Supervisory Board Josef Ackermann, a capo di Deutsche Bank e Klaus Zwickel, a capo dell'IG- Metal, che sono stati coinvolti nel processo decisionale. Il procedimento penale è di seconda istanza non ancora completato, dopo che il Tribunale federale aveva revocato il primo, blando giudizio.




La divisione autovetture e autogru con due stabilimenti a Zweibrücken (Dinglerstraße e Wallerscheid), entrata a far parte della divisione Conversion (Dematic) come parte dei cambiamenti nella divisione Construction Equipment, è stata rilevata dal produttore americano di attrezzature per l'edilizia Terex nell'agosto 2002. Il marchio Demag rimane inizialmente nel marchio "Terex-Demag".

La parte della divisione tecnologia del trasportatore, che era già stata ribattezzata "Dematic" poco prima della vendita di Atecs, vale a dire la tecnologia di sistema e di magazzino con sede a Offenbach am Main, rimase inizialmente con Siemens e divenne parte del nuovo nome "Dematic" altri sottosistemi Siemens ("assemblaggio") all'interno di Siemens. Inizialmente hanno mantenuto il nome di "Siemens - Dematic" e sono stati rinominati "Siemens L & A" - "Logistica e assemblaggio" nel 2005. Ulteriori parti della tecnologia di trasporto, vale a dire la tecnologia della gru (non mobile) con sede a Wetter (Ruhr), sono state inizialmente gestite da Siemens come Demag Cranes & Components (DCC). Quindi hai il tradizionale nome Demag. Parti della nuova divisione "L & A" di Siemens sono state ridenominate Dematic nel 2006 e vendute a un consorzio di manager e investitori.





Nel 2001, Siemens ha venduto le attività della gru Demag (DCC GmbH) all'investitore finanziario statunitense KKR (Kohlberg, Kravis, Roberts). Ciò ha comportato un'estesa ristrutturazione, che ha portato alla chiusura di Bad Bergzabern (Kleinhebezeuge) e di un sub-stabilimento di Wetter (Ruhr) (gru industriali pesanti, le cosiddette "gru di processo"), nonché una riduzione complessiva del personale. Nel 2006, Demag Cranes, insieme al tradizionale costruttore di gru portuali Gottwald (precedentemente gru mobile), assegnato al Fahrzeugkranwerk Zweibrücken di Mannesmannzeiten, è stato quotato in borsa dall'investitore finanziario KKR DC AG (Demag Cranes AG). KKR detiene ancora circa il 35% di queste azioni.



La divisione della tecnologia dei compressori è stata commercializzata da Demag Delaval Turbomachinery con sedi a Duisburg, Hengelo e Trenton. L'azienda produce e vende compressori ad alte prestazioni per le industrie petrolchimiche, chimiche e generali in tutto il mondo. È stato incorporato nella divisione "Power" di Siemens nel 2001.


La divisione della tecnologia dei compressori è stata commercializzata da Demag Delaval Turbomachinery con sedi a Duisburg, Hengelo e Trenton. L'azienda produce e vende compressori ad alte prestazioni per le industrie petrolchimiche, chimiche e generali in tutto il mondo. È stato incorporato nella divisione "Power" di Siemens nel 2001.





finanziario KKR
Da un punto di vista economico, la rivendita di Demag Cranes, Gottwald e MPM da Siemens all'investitore finanziario KKR nell'autunno del 2001, soprattutto a causa della successiva "ristrutturazione" della casa madre di Demag Cranes a Wetter an der Ruhr e della filiale di Bad Bergzabern significava mille posti di lavoro. Questo esempio ha innescato, tra gli altri, il "dibattito sulla cavalletta" avviato da Franz Müntefering. KKR ha guidato la sua ex Demagbetriebe insieme ad altre ex imprese Siemens in una holding con sede in Lussemburgo, la Demag SARL. Nel frattempo l'ex Demagbetriebe MPM (Kunstofftechnik) viene ceduto alla direzione e un altro investitore finanziario e Demag Cranes sono diventati insieme a Gottwald come Demag Cranes AG nel Lanciato in borsa nel giugno 2006. KKR inizialmente deteneva circa il 35% di questa AG, nel frattempo questa quota era anche venduta in borsa. Prima o poi, la holding lussemburghese sarà sciolta.


Demag Cranes, Holding Demag Holding S.à rL e l'investitore finanziario KKR



Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
el magutt

avatar

Messaggi : 2549
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: "motopontone " draga galleggiante   Lun Giu 11, 2018 11:05 am

motopontone con gru demag 2000 pc ilma ancona




































file:///C:/Users/hp/Downloads/ciclope.pdf
http://www.ilmaoffshore.it/index.php?option=com_content&view=article&id=38&Itemid=15&lang=it
















Quella nella foto è in realtà una PC 2000 (Pedestal crane
questa macchina e fissa nel pontone monta 2 motori uno mercedes per muovere la macchina e un deuzt per aprire e chiudere la benna

Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
el magutt

avatar

Messaggi : 2549
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: Re: demag macchine   Dom Giu 17, 2018 6:57 pm







Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
el magutt

avatar

Messaggi : 2549
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: Re: demag macchine   Dom Giu 17, 2018 7:00 pm

lavori dragaggio






Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
el magutt

avatar

Messaggi : 2549
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: Re: demag macchine   Dom Giu 17, 2018 7:02 pm







Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
el magutt

avatar

Messaggi : 2549
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: Re: demag macchine   Dom Giu 17, 2018 7:05 pm

draga motopontone






Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
el magutt

avatar

Messaggi : 2549
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: Re: demag macchine   Dom Giu 17, 2018 7:08 pm

motopontone x dragaggi






Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
el magutt

avatar

Messaggi : 2549
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: Re: demag macchine   Dom Giu 17, 2018 7:12 pm

motopontone albatros messina con escavatore o & k






Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
el magutt

avatar

Messaggi : 2549
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: Re: demag macchine   Mer Giu 27, 2018 10:43 am







motopontone con gru



Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
el magutt

avatar

Messaggi : 2549
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: Re: demag macchine   Mer Giu 27, 2018 10:46 am







Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
el magutt

avatar

Messaggi : 2549
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: Re: demag macchine   Mer Giu 27, 2018 10:49 am







Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
el magutt

avatar

Messaggi : 2549
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: Re: demag macchine   Mer Lug 11, 2018 11:48 am

ciclope in azione






Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
el magutt

avatar

Messaggi : 2549
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: Re: demag macchine   Lun Lug 16, 2018 10:11 am

gru a traliccio demag galleggiante






Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
el magutt

avatar

Messaggi : 2549
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: Re: demag macchine   Lun Lug 16, 2018 10:14 am







Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
el magutt

avatar

Messaggi : 2549
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: Re: demag macchine   Lun Lug 16, 2018 10:17 am







Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
el magutt

avatar

Messaggi : 2549
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: Re: demag macchine   Lun Lug 30, 2018 11:05 am

non preoccuparti di chi ti odia, diffida di quelli che fingono di amarti









Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
el magutt

avatar

Messaggi : 2549
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: Re: demag macchine   Lun Lug 30, 2018 11:08 am












Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
el magutt

avatar

Messaggi : 2549
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: Re: demag macchine   Lun Lug 30, 2018 11:10 am







Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
el magutt

avatar

Messaggi : 2549
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: Re: demag macchine   Lun Ago 06, 2018 10:52 am




l'asino non è un " somaro"




Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
el magutt

avatar

Messaggi : 2549
Data d'iscrizione : 09.11.13
Età : 60
Località : leno lombardia brescia

MessaggioTitolo: Re: demag macchine   Lun Ago 06, 2018 10:54 am













Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: demag macchine   

Torna in alto Andare in basso
 
demag macchine
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Macchine accordatrici Pro's Pro
» Kodak
» macchina spara palle tennis

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Camion per passione! :: In pausa... :: Garage-
Vai verso: