Camion per passione!
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Camion per passione!

Forum Italiano dei Camion
 
IndiceIndice  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

 

 Centurion (carro armato)

Andare in basso 
AutoreMessaggio
el magutt

el magutt


Messaggi : 9704
Data di iscrizione : 09.11.13
Età : 64
Località : leno lombardia brescia

Centurion (carro armato) Empty
MessaggioTitolo: Centurion (carro armato)   Centurion (carro armato) Icon_minitimeVen Feb 11, 2022 1:07 pm

Centurion (carro armato) pirat

Il Centurion è un carro armato da combattimento (MBT) (inizialmente definito come carro armato incrociatore) inglese costruito nel secondo dopoguerra, è sicuramente uno dei più longevi mai prodotti.

flower
Il carro incrociatore A41, successivamente ribattezzato Centurion, venne sviluppato nell'ultima parte della seconda guerra mondiale, con i primi esemplari che fecero in tempo a partecipare a qualche scaramuccia. Il vero e proprio battesimo del fuoco lo si ebbe all'epoca della Guerra di Corea. Successivamente fu impiegato dagli australiani in Vietnam, ma l'impiego operativo più diffuso spetta agli israeliani, che lo hanno successivamente trasformato nel carro Sho't; mentre l'Olifant sudafricano, impegnato nel 1988 in Angola, è una versione migliorata. La causa della diffusione e longevità di questo MBT sta nella capacità di poter essere migliorato con un armamento sempre più potente e una protezione migliore. Si partì con un cannone Ordnance QF 17 lb da 76,2 mm ma la svolta decisiva la si ebbe con l'introduzione in servizio dell'ottimo pezzo Royal Ordnance L7 da 105/51 mm della Vickers, capace di sparare i nuovi colpi HESH, destinato a diventare il pezzo di riferimento dei carri occidentali. In seguito il carro venne sempre aggiornato, in particolare nel propulsore e nei sistemi per la condotta del tiro.

Il Centurion è un MBT di concezione assolutamente classica, ma, complessivamente, fin dall'inizio si rivelò un buon mezzo, salvo che per le prestazioni del motore a benzina, un Rolls-Royce Meteor. L'ampio spazio a bordo ha consentito di apportare numerose modifiche in tutti i settori, con risultati indubbiamente buoni. Molto numerosi sono stati anche i mezzi derivati. Da notare come l'Austria abbia acquistato torrette di questo carro per realizzare postazioni fisse, essendo il numero degli MBT concessi dal trattato di pace fortemente limitato. I modelli, realizzati da quattro fabbriche differenti nel Regno Unito, sono stati i Mk 1, 2, 3, 5, 7, 8, 9 e 10 con relative sottoversioni, per un totale di 4423 mezzi, tra il 1945 e il 1963. Attualmente restano in servizio in Danimarca, Giordania, Singapore e Svezia.

Sho't
Israele modificò i suoi carri Centurion montando un pezzo da 105/52 mm, un propulsore diesel AVDS-1790-2A da 750 hp e trasmissione automatica. I primi mezzi così modificati, denominati Sho't (frusta), entrarono in servizio nel 1970. Fra l'altro, per questioni di ingombro, il propulsore dovette essere inclinato in avanti di 3,5° e il vano motore risultò più alto. Dopo la guerra del 1973, questi carri vennero ulteriormente modificati, con l'introduzione di una nuova cupola per il capocarro e di ulteriori mitragliatrici. La necessità di migliorare la protezione originò l'applicazione delle protezioni reattive a piastrelle ERA e un nuovo sistema per generare cortine fumogene. Attualmente ne sono in servizio circa un migliaio, sia nei reparti attivi che in quelli della riserva.

Fra le tante versioni in servizio, oltre agli Sho't/TWMP e Sho't/RK con lama dozer, va ricordata la versione ARV ponte con passerella sopra lo scafo e il Nagmasho't, vale a dire l'APC pesantemente corazzato, ottenuto rimuovendo la torretta e realizzando un vano da combattimento per 8 soldati. Il mezzo è dotato di griglie laterali, per facilitare l'accesso al vano, e protezione ERA, mentre l'armamento include tre mortai leggeri e tre mitragliatrici. Inoltre bisogna ricordare i mezzi di supporto ABK-3 ed RKM e la versione lanciarazzi campale quadruplo da 290 mm, rimasta allo stato di prototipo.

Olifant Mk.1 A e Mk.1 B

Olifant Mk.2
Ottenuti i Centurion, Pretoria vi installò un proprio pezzo da 105/51 mm, con alcune modifiche, utilizzando munizionamento nazionale, incluso un proiettile APFSDS-T, con penetratore "a freccetta". Il capocarro disponeva di un telemetro laser azionato manualmente, prima che venisse adottato un telemetro laser abbinato al sistema di puntamento. Questo carro, chiamato Olifant Mk.1 A è molto diverso dal mezzo da cui è derivato. La sua produzione-trasformazione è durata dal 1978 al 1982, facendo registrare 250 mezzi. Il propulsore è un diesel turbocompresso 12 cilindri a V, raffreddato ad aria, da 750 hp, con trasmissione automatica. Molte altre componenti minori sono state aggiornate, dai sistemi antincendio alle sistemazioni per l'equipaggio. Ancora più avanzato è l'Olifant Mk.1 B, dopo una ricostruzione completa. Il cannoniere dispone di un visore notturno mentre il capocarro può utilizzare con un proiettore infrarosso, così come il pilota. Esiste una centrale di tiro, abbinata a un telemetro laser interno. A bordo trovano posto 68 proiettili e anche la protezione è stata migliorata. Il propulsore del Mk.1 B è una versione ulteriormente potenziata del precedente diesel turbocompresso, capace di erogare 850 hp, abbinato a un cambio automatico sudafricano Amtra III. La velocità massima è passata da 45 e 58 km/h e anche la ripresa è notevolmente migliorata, nonostante l'aumento dei pesi, connessi al miglioramento della protezione passiva, compreso elementi stratificati. Sono stati realizzati dei mezzi soccorso e l'Olifant può utilizzare il sistema di sminamento TWMP dei carri israeliani. Gli Olifant Mk.1 A sono stati utilizzati nell'Angola meridionale, contro le forze cubane e dell'MPLA.

Stridsvagn

Swedish Centurion tank
Alla fine della seconda guerra mondiale risultava chiaro che la varietà di carri in servizio nell'esercito svedese, oltre ad essere obsoleta, costituiva un grosso problema logistico. Il Kungliga Arméförvaltningens Tygavdelning (KAFT), l'ufficio armamenti del servizio amministrativo dell'esercito, dopo apposito studio, concluse che la soluzione più conveniente era l'acquisto del Centurion Mk 3 di nuovo sviluppo, sufficientemente moderno e con un buon margine di sviluppo per potenziamenti futuri. Venne inviata una richiesta di offerta alla Gran Bretagna, ma la risposta fu che non sarebbe stato possibile evadere eventuali ordini prima della fine delle consegne di carri per il British Army, che avrebbero impegnato da cinque a quindici anni. Nel 1951 il KAFT venne incaricato di sviluppare un progetto alternativo nazionale, l'Emil. Parallelamente vennero intavolate trattative con i Francesi per l'acquisto dell'AMX-13.

La posizione britannica mutò nel dicembre 1952 a causa della necessità di incrementare l'export per far fronte alla penuria di valuta estera. La Gran Bretagna offrì la vendita immediata dei Centurion. Il ministro della difesa Torsten Nilsson piazzò un ordine di 80 Mk 3, che venne designato Stridsvagn 81 (Strv 81), con consegna iniziale in aprile 1953[1][2][3]. Nel 1955 la Svezia ordinò un lotto di 160 Centurion Mk 5, che mantennero la denominazione Strv 81, seguito nel 1960 da un ulteriore ordine di 110 Centurion Mk 10, denominati Stridsvagn 101 (Strv 101). I Centurion, insieme allo Stridsvagn 103, ha costituito la spina dorsale delle brigate corazzate svedesi per diverse decadi. Gli Mk 3 e Mk 5 vennero aggiornati con un cannone da 105 mm negli anni sessanta, diventando così Stridsvagn 102.

Tra il 1983 e il 1987 i carri subirono l'ammodernamento di mezza vita, che includeva anche sistema di visione notturno, sistema di puntamento, telemetro laser, sistema di stabilizzazione del cannone migliorato, manicotto termico per la canna, sistema di evacuazione dei gas di sparo e corazzatura reattiva sviluppata dalla svedese Försvarets Fabriksverk (FFV). Circa 80 Strv 102 vennero rimotorizzati nei primi anni ottanta con propulsore diesel Continental e trasmissione Allison, ridenominati Stridsvagn 104.

In seguito a prove comparative con T-72, Leclerc, M1A1 e Leopard 2, nel corso degli anni novanta l'esercito svedese dismise gradualmente i propri Centurion e Strv 103, sostituiti da Stridsvagn 121 e Stridsvagn 122.


Un Centurion Mk.5 di Cavaleriemuseum.
Descrizione
Tipo Carro armato da combattimento
Equipaggio 4 (capocarro, servente, tiratore, pilota)
Data entrata in servizio 1946
Utilizzatore principale Regno Unito, Israele
Altri utilizzatori Svezia
Danimarca
Giordania
Singapore
Flag of South Africa 1928-1994.svg Sudafrica
Dimensioni e peso
Lunghezza 9,854 m
Larghezza 3,39 m
Altezza 3,01 m
Peso 51,723 t in assetto di combattimento
Propulsione e tecnica
Motore Rolls-Royce Meteor Mk IVB 12 cilindri a benzina
Potenza 650 hp
Rapporto peso/potenza 13
Trazione cingolata
Prestazioni
Velocità su strada 43 km/h
Autonomia 205 km
Armamento e corazzatura
Armamento primario Mk 1-2 : Ordnance QF 17 lb da 76,2 mm Mk 3-5/1: Ordnance QF 20 lb 83,4 mm
Mk 5/2-13: Royal Ordnance L7 da 105 mm
Armamento secondario 2 mitragliatrici Browning M1919 da 7,92 mm
1 Browning M2 da 12,7 mm
Corazzatura Dalla versione Mk 3:
198 mm scafo frontale
152 mm torretta frontale
tetto della torretta 50 mm


Centurion (carro armato) 390px-Centurion_58C_S00



Torna in alto Andare in basso
el magutt

el magutt


Messaggi : 9704
Data di iscrizione : 09.11.13
Età : 64
Località : leno lombardia brescia

Centurion (carro armato) Empty
MessaggioTitolo: Re: Centurion (carro armato)   Centurion (carro armato) Icon_minitimeVen Feb 11, 2022 1:10 pm

Il Centurion è stato il principale carro armato da battaglia dell'esercito britannico del secondo dopoguerra . Introdotto nel 1945, è ampiamente considerato uno dei modelli di carri armati di maggior successo del dopoguerra, [4] [5] [6] [7] [8] [9] rimanendo in produzione negli anni '60 e vedendo combattimenti in in prima linea negli anni '80. Il telaio è stato adattato anche per molti altri ruoli e questi sono rimasti in servizio fino ad oggi. Era un carro armato molto popolare con una buona armatura, manovrabilità e pistola.

Centurione
Centurione cfb bordo 1.JPG
Carro armato Centurion Mk3 al Worthington Tank Museum di CFB Borden (Ontario, Canada).
Tipo
Carro armato principale
Luogo d'origine
Regno Unito
Cronologia del servizio
In servizio
1946-oggi (derivati ​​ancora in servizio)
Guerre
Guerra di Corea
Crisi di Suez Guerra
indo-pakistana del 1965 Guerra dei
sei giorni Guerra
indo-pakistana del 1971
Guerra di logoramento
Settembre nero Guerra dello
Yom Kippur Guerra del
Vietnam Guerra
di confine sudafricana
Operazione Motorman (AVRE)
1978 Conflitto nel Libano meridionale
1982 Guerra del Libano Guerra
del Golfo (AVRE) )
2006 Guerra del Libano Guerra
civile siriana
2001-2002 Standoff India-Pakistan (difesa statica/supporto di fanteria)
2019 Schermaglie India-Pakistan (difesa statica/supporto di fanteria)
Storia della produzione
Costo unitario
£35,000 (1950), £38,000 (1952)[1]
No. built
4,423[2]
Specifications
Mass
51 long tons (52 t)
Length
Hull: 25 ft (7.6 m)
Overall: 32 ft (9.8 m) with 20pdr
Width
11 ft 1 in (3.38 m) with side plates
Height
9 ft 10.5 in (3.01 m)
Crew
4 (commander, gunner, loader, driver)
Armour
51–152 mm (2.0–6.0 in)
Main
armament
105 mm L7 rifled gun
20 pdr (84 mm) rifled gun
17 pdr (76.2mm) rifled gun
Secondary
armament
Co-axial .30 cal Browning machine gun
Engine
Rolls-Royce Meteor
650 hp (480 kW)
Power/weight
13 hp/t (9.2 kW/t)
Transmission
5-speed Merrit-Brown Z51R Mk. F gearbox
Suspension
Modified Horstmann
Ground clearance
1 ft 8 in (0.51 m)
Operational
range
50 mi (80 km) Mk 2/Mk 3[3]
Maximum speed
22 mph (35 km/h)
Lo sviluppo del Centurion iniziò nel 1943 e la produzione iniziò nel gennaio 1945. Sei prototipi arrivarono in Belgio meno di un mese dopo la fine della guerra in Europa nel maggio 1945. [10] Entrò per la prima volta in combattimento con l' esercito britannico nella guerra di Corea nel 1950 , a sostegno delle forze dell'ONU. Il Centurion in seguito prestò servizio nella guerra indo-pakistana del 1965 , dove combatté contro i carri armati M47 e M48 Patton forniti dagli Stati Uniti e prestò servizio con il Royal Australian Armored Corps in Vietnam .
L'esercito israeliano ha utilizzato i centurioni nella Guerra dei Sei Giorni del 1967, nella Guerra dello Yom Kippur del 1973 , nel conflitto del Libano meridionale del 1978 e nella Guerra del Libano del 1982 . Centurioni modificati come veicoli corazzati per il trasporto di personale sono stati utilizzati a Gaza , in Cisgiordania e al confine con il Libano. La Royal Jordanian Land Force utilizzò i centurioni, prima nel 1970 per respingere un'incursione siriana all'interno dei suoi confini durante gli eventi del settembre nero e successivamente nelle alture del Golan nel 1973. Il Sudafrica schierò i suoi centurioni in Angola durante la guerra di confine sudafricana .[11]

Il Centurion è diventato uno dei modelli di carri armati più utilizzati, equipaggiando dozzine di eserciti in tutto il mondo, con alcuni ancora in servizio fino agli anni '90. [12] Di recente, nel conflitto Israele-Libano del 2006, le forze di difesa israeliane hanno impiegato centurioni pesantemente modificati come veicoli corazzati per il trasporto di personale e veicoli di ingegneria da combattimento .

La forza di difesa nazionale sudafricana impiega ancora oltre 200 centurioni, che sono stati modernizzati negli anni '80 e 2000 come Olifant (elefante).

Tra il 1946 e il 1962 furono prodotti 4.423 Centurions, [13] costituiti da 13 marchi di base e numerose varianti. Nell'uso dell'esercito britannico fu sostituito dal Chieftain .

Contenuti
Sviluppo Modificare
Nel 1943, alla direzione del design dei carri armati, sotto Sir Claude Gibb , fu chiesto di produrre un nuovo progetto per un carro armato da incrociatore pesante con la designazione di stato maggiore A41. Dopo una serie di progetti abbastanza mediocri in passato nella serie A, e tenendo presente la minaccia rappresentata dal cannone tedesco da 88 mm , il War Office ha richiesto una profonda revisione dei requisiti di progettazione, in particolare: maggiore durata e affidabilità, capacità per resistere a un colpo diretto del cannone tedesco da 88 mm e fornire una maggiore protezione contro le mine. Inizialmente nel settembre 1943 il carro armato A41 doveva pesare non più di 40 tonnellate lunghe (45 tonnellate corte; 41 t); il limite per i rimorchi da trasporto Mark I e Mark II esistenti e per aPonte Bailey di 80 piedi (24 m) di campata. La sagoma di carico ferroviaria britannica richiedeva che la larghezza non dovesse superare i 3,25 m (10 piedi 8 pollici) e la larghezza ottimale fosse 3,12 m (10 piedi 3 pollici), [14] ma, in modo critico, per il nuovo serbatoio questa restrizione era stata revocata dal War Office su pressione del Department of Tank Design. Una velocità massima elevata non era importante, mentre l'agilità doveva essere pari a quella della Cometa . Fu specificata un'elevata velocità di retromarcia, poiché durante i combattimenti nell'Italia meridionale, i carri armati alleati furono intrappolati in strette strade affondate dall'esercito tedesco. Il cambio di produzione modificato aveva una retromarcia a due velocità, con la retromarcia più alta simile alla seconda marcia. [15] [16]

Il Dipartimento ha prodotto uno scafo più grande adattando le sospensioni Christie a cinque ruote a corsa lunga utilizzate sul Comet con l'aggiunta di una sesta ruota ed estendendo la distanza tra la seconda e la terza ruota. La sospensione Christie, con spire a molla verticali tra le piastre dell'armatura laterali, è stata sostituita da una sospensione Horstmann con tre carrelli a due ruote con sospensione orizzontale e montati esternamente su ciascun lato. Il design Horstmann non offriva la stessa qualità di guida del sistema Christie, ma occupava meno spazio ed era più facile da mantenere. [17] In caso di danneggiamento da mine, le singole sospensioni e le unità ruota potrebbero essere sostituite in modo relativamente semplice. Lo scafo è stato ridisegnato con un'armatura inclinata saldata e presentava una torretta parzialmente fusa con l'apprezzato 17 libbre (76,2 mm / 3 pollici) come cannone principale e un cannone Polsten da 20 mm in un montaggio indipendente alla sua sinistra. Con un motore Rolls-Royce Meteor costruito da Rover , come quello utilizzato su Comet e Cromwell , il nuovo design avrebbe prestazioni eccellenti. [16]

Ma anche prima che la specifica Outline dell'A41 fosse rilasciata nell'ottobre 1943, questi limiti furono rimossi e il peso fu aumentato da 40 tonnellate a 45 tonnellate lunghe (50 tonnellate corte; 46 t), a causa della necessità di un'armatura più pesante e di una più ampia torretta (troppo larga per il trasporto del carro su rotaia) con un cannone più potente. [18] La nuova versione trasportava un'armatura pari ai carri armati di fanteria più pesanti , mentre sospensioni e motori migliorati fornivano prestazioni di cross-country superiori anche ai primi carri armati degli incrociatori . Il War Office ha deciso che sarebbe stato più saggio costruire nuovi trailer, piuttosto che ostacolare quello che sembrava essere un design superbo. Lo storico David Fletcher afferma: "Ma Centurion, dopo tutto, era un carro armato universale? La risposta deve essere negativa qualificata".[19] Il mockup progettuale, realizzato da AEC Ltd , fu visionato nel maggio 1944. Successivamente furono ordinati venti modelli pilota con varie combinazioni di armamenti: dieci con un cannone da 17 pdr e un cannone Polsten da 20 mm (di cui la metà aveva una macchina Besa cannone nella parte posteriore della torretta e mezza porta di fuga), cinque con un 17-pdr, un Besa anteriore e una porta di fuga, e cinque con un cannone QF da 77 mm e una mitragliatrice a scafo azionata dal conducente. [20]

I prototipi del progetto originale da 40 tonnellate, il Centurion Mark I, avevano 76 mm di armatura nello spacco anteriore , che era più sottile di quello degli attuali carri armati di fanteria (il Churchill ), che avevano 101 mm o 152 mm sul Churchill Mk VII e VIII in produzione all'epoca. Tuttavia, la piastra dello spacco era molto inclinata, quindi lo spessore effettivo dell'armatura era molto alto, una caratteristica del design condivisa da altri modelli efficaci, come il carro armato tedesco Panther e il T-34 sovietico. La torretta era ben corazzata a 152 mm. Il serbatoio era anche altamente mobile e ha superato facilmente la cometa nella maggior parte dei test. Presto arrivò il centurione armato Marco II; aveva un nuovo spacco spesso 118 mm e l'armatura laterale e posteriore era stata aumentata da 38 mm a 51 mm [ citazione necessaria ] . Solo una manciata di Mk I Centurion era stata prodotta quando il Mk II lo sostituì sulle linee di produzione. La piena produzione iniziò nel novembre 1945 con un ordine di 800 [21] su linee di produzione presso Leyland Motors , Lancashire , Royal Ordnance Factories ROF Leeds e Royal Arsenal , e Vickers a Elswick. Il carro entrò in servizio nel dicembre 1946 con il 5° Royal Tank Regiment . [22]


Centurion Mk 3 a Eastbourne Redoubt
Subito dopo l'introduzione del Centurion, la Royal Ordnance terminò il lavoro sul cannone da carro armato Ordnance QF da 20 libbre calibro 84 mm . A questo punto, l'utilità del Polsten da 20 mm era stata messa in discussione, essendo inutilmente grande per l'uso contro le truppe, quindi è stato sostituito con una mitragliatrice Besa in una torretta completamente fusa. Il nuovo Centurion Mark III presentava anche un sistema di stabilizzazione completamente automatico per il cannone , che gli permetteva di sparare con precisione mentre era in movimento, migliorando notevolmente le prestazioni sul campo di battaglia. [23] La produzione del Mk 3 iniziò nel 1948. [24]L'Mk 3 era molto più potente dell'Mk 1 e dell'Mk 2, che i modelli precedenti furono rimossi dal servizio non appena arrivarono i nuovi Mk 3 e i carri armati più vecchi furono quindi convertiti nel veicolo corazzato di recupero Centurion (ARV) Mark 1 per l'uso da parte dei Royal Electrical and Mechanical Engineers o aggiornato agli standard Mk 3. I miglioramenti introdotti con l'Mk 3 includevano una versione più potente del motore e un nuovo mirino e stabilizzatore della pistola. [24]

Il cannone da 20 libbre fu utilizzato fino a quando le Royal Ordnance Factories non introdussero il cannone L7 da 105 mm nel 1959. Tutte le varianti successive del Centurion, da Mark 5/2 in poi, utilizzarono l'L7. [16]


I centurioni olandesi durante una marcia su strada nel 1963, con rimorchi monoruota
Il lavoro di progettazione per l'Mk 7 fu completato nel 1953, con l'inizio della produzione subito dopo. [25] Uno svantaggio delle versioni precedenti era l'autonomia limitata, inizialmente solo 65 miglia (105 km) su strade difficili, quindi venivano utilizzati serbatoi ausiliari esterni e quindi un rimorchio "monoruota". Ma l'Mk7 aveva un terzo serbatoio del carburante all'interno dello scafo, offrendo un'autonomia di 163 km. Ed è stato trovato possibile mettere il Centurion su alcune rotte ferroviarie europee con le loro sagome di carico più grandi. [26]

Il Centurion è stato utilizzato come base per una gamma di attrezzature specialistiche, comprese varianti di ingegneria da combattimento con un cannone da demolizione da 165 mm Armored Vehicle Royal Engineers (AVRE). [27] È uno dei modelli più longevi di tutti i tempi, fungendo da carro armato per gli eserciti britannico e australiano dalla guerra di Corea (1950–1953) alla guerra del Vietnam (1961–1972) e come AVRE durante l'operazione Desert Storm nel gennaio-febbraio 1991. [27]

Cronologia del servizio Modificare
Guerra di Corea Modificare
Il 14 novembre 1950, l' 8° King's Royal Irish Hussars dell'esercito britannico , equipaggiato con tre squadroni di carri Centurion Mk 3, sbarcò a Pusan . La prima uccisione di Centurion registrata avvenne a Busan contro un carro armato Cromwell catturato dalla Corea del Nord. [28] Operando a temperature sotto lo zero , l'8° Ussari apprese i rigori della guerra invernale: i loro carri armati dovevano essere parcheggiati sulla paglia per evitare che i cingoli d'acciaio si ghiacciassero al suolo. I motori dovevano essere avviati ogni mezz'ora, con ogni marcia inserita a turno per evitare che si bloccassero in posizione. [29] Durante la battaglia del fiume Imjin , i centurioni ottennero una fama duratura quando coprirono il ritiro del29a Brigata , con la perdita di cinque carri armati, la maggior parte successivamente recuperati e riparati. [30] Nel 1952, anche i centurioni della 5a Royal Inniskilling Dragoon Guards furono coinvolti nella seconda battaglia dell'Uncino , dove giocarono un ruolo significativo nel respingere gli attacchi cinesi. Centurioni del 1° Royal Tank Regiment parteciparono alla Terza Battaglia dell'Uncino [30] respingendo l'EPL e furono coinvolti anche nella battaglia del fiume Samichon nel 1953. In omaggio all'8° Ussari, il generale John O'Daniel , comandante il 1° Corpo degli Stati Uniti, ha dichiarato: "Nei loro centurioni, l'8° ussari hanno sviluppato un nuovo tipo di guerra tra carri armati. Ci hanno insegnato che ovunque un carro armato può andare, è il paese dei carri armati: anche le cime delle montagne ". [29] La mancanza di mitragliatrici su perno sulla torretta significava che il Centurion era in grado di sparare solo in una direzione e quindi era vulnerabile agli attacchi della fanteria. [31]

Distribuzione in Europa occidentale Modificare
All'inizio del 1952, con il riscaldamento della Guerra Fredda, la NATO aveva bisogno di moderni carri armati pesanti per incontrare le versioni T-34 con i paesi del Patto di Varsavia e per scoraggiare le forze sovietiche stazionandole con il BAOR nella Germania occidentale, dove i francesi avevano solo il leggero AMX-13 e i tedeschi non ne avevano. L'America desiderava che i centurioni fossero forniti alla Danimarca e ai Paesi Bassi nell'ambito del programma di assistenza alla difesa reciproca, poiché la produzione dell'M48 Patton non sarebbe iniziata fino all'aprile 1952. Un Mk 3 costava £ 31.000 o £ 44.000 con munizioni. [32] Il Royal Canadian Armored Corps schierò un reggimento di centurioni in Germania per supportare la Canadian Brigade.

Crisi di Suez Modificare
Riproduci contenuti multimediali
Cinegiornale universale del 6 agosto 1956 sulla partenza di navi britanniche e francesi per l'Egitto
Durante la crisi di Suez , il comandante di terra britannico, il generale Sir Hugh Stockwell , credeva che le operazioni corazzate metodiche e sistematiche incentrate sul Centurion sarebbero state la chiave della vittoria. [33]

Gli egiziani distrussero il porto interno di Port Said, costringendo gli inglesi a improvvisare e utilizzare il porto di pesca per sbarcare le loro forze. La 2a Brigata del Reggimento Paracadutisti è sbarcata con una nave nel porto. Centurioni del 6th Royal Tank Regiment britannico furono sbarcati e alle 12:00 avevano raggiunto i paracadutisti francesi. Mentre gli inglesi stavano sbarcando a Port Said, gli uomini del 2 RPC a Raswa respinsero i contrattacchi egiziani con cacciacarri SU-100 . [34]

Dopo essersi stabilito in una posizione nel centro di Port Said, 42 Commando si diresse lungo la Shari Muhammad Ali, la strada principale nord-sud per collegarsi con le forze francesi al ponte Raswa e alla chiusa del bacino interno. Mentre lo facevano, i Marines presero anche le officine del gas di Port Said. Nel frattempo, 40 Commando supportati dal Royal Tank Regiment sono rimasti impegnati a ripulire il centro dai cecchini egiziani. Il tenente colonnello Norman Tailyour ha organizzato l'arrivo di più rinforzi in elicottero. [35] [ verifica necessaria ]

guerra del Vietnam Modificare

L'equipaggio di un centurione australiano che parla con i soldati durante un'operazione nel Vietnam del Sud nel 1968
Nel 1967, il Royal Australian Armoured Corps (RAAC), 1° Squadrone di trasporto del personale corazzato (APC) si trasferì allo Squadrone "A", 3° Reggimento di Cavalleria nel Vietnam del Sud . Sebbene abbiano condotto con successo operazioni di combattimento nelle loro aree operative, i rapporti dal campo affermavano che i loro veicoli corazzati M113A1 leggermente corazzati non erano in grado di farsi strada attraverso la fitta giungla [36] limitando le loro azioni offensive contro le forze nemiche. Il governo australiano, criticato in parlamento, ha deciso di inviare uno squadrone di carri armati Centurion australiani nel Vietnam del Sud. [36] I 20 pdr armati [37] Centurioni australiani dello squadrone 'C', 1° reggimento corazzatosbarcò nel Vietnam del Sud il 24 febbraio 1968, con sede a Nui Dat nel III Corpo (MR3). [38]

Il colonnello Donald Dunstan , in seguito governatore dell'Australia Meridionale , era il vice comandante della task force della 1a Task Force australiana (1 ATF) nel Vietnam del Sud. [39] Dunstan era stato probabilmente l'ultimo australiano a utilizzare carri armati e fanteria in un'operazione combinata durante la seconda guerra mondiale (come parte della campagna di Bougainville ), e il primo dopo la guerra a comandare i carri armati e la fanteria australiani in combattimento. [40] Quando assunse temporaneamente il comando durante l'assenza del brigadiere Ronald Hughes , ordinò che i centurioni fossero portati da Nui Dat per rinforzare le basi di fuoco Coral eBalmoral , credendo che fossero un elemento forte che non veniva utilizzato. Oltre ad aggiungere una grande quantità di potenza di fuoco, ha affermato Dunstan, "non vedeva alcun motivo per cui loro [i centurioni] non dovrebbero essere lì". [41] La sua lungimiranza permise a 1 ATF di uccidere circa 267 soldati del 141° e 165° reggimento dell'esercito del Vietnam del Nord durante la battaglia di Coral-Balmoral di sei settimane nel maggio 1968, oltre a catturare 11 prigionieri, 36 armi servite dall'equipaggio , 112 armi leggere e altre armi nemiche varie. [42]


Truppe del 1° reggimento corazzato durante un briefing a Vung Tau
Dopo la battaglia di Coral-Balmoral, si formò una terza truppa Centurion, che comprendeva due tankdozer. Nel settembre 1968, lo Squadrone "C" fu portato alla sua piena forza di quattro truppe, ciascuna equipaggiata con quattro carri armati Centurion. Nel 1969, Squadrone "B", 3a Cavalleria; Squadrone 'A', 1° Reggimento Corazzato; Squadrone 'B', 1° Reggimento Corazzato; e lo squadrone "C", 1 ° reggimento corazzato, aveva tutti effettuato rotazioni attraverso il Vietnam del Sud. Originariamente schierati come 26 carri armati Centurion, dopo tre anni e mezzo di operazioni di combattimento, 58 Centurion avevano prestato servizio nel paese; 42 avevano subito danni in battaglia con sei irreparabili e due membri dell'equipaggio erano stati uccisi in azione. [36]

Gli equipaggi del Centurion, dopo aver operato per alcune settimane in campagna, impararono presto a rimuovere le minigonne laterali corazzate di protezione da entrambi i lati del serbatoio, per evitare che la vegetazione e il fango si accumulassero tra la pista e i parafanghi. Ogni centurione in Vietnam trasportava normalmente un carico base di 62 colpi di proiettili da 20 libbre, 4.000 colpi di calibro .50 e 9.000 colpi di munizioni per mitragliatrice calibro .30 per la mitragliatrice del comandante del carro armato e le due mitragliatrici coassiali. [43] Erano dotati di motori a benzina, che richiedevano l'uso di un serbatoio del carburante aggiuntivo da 100 galloni imperiali (450 L) montato esternamente, che era attaccato alla parte posteriore del veicolo. [37] [44]

Guerre indo-pakistane Modificare
Nel 1965, la maggior parte della flotta di carri armati dell'India era costituita da carri armati Sherman M4 più vecchi, ma l'India aveva anche carri armati Centurion Mk.7, con il cannone da 20 libbre, e anche carri armati leggeri AMX-13 e M3 Stuart . Il Centurion Mk.7 a quel tempo era uno dei carri armati occidentali più moderni. [45] [46]

L'offensiva della 1a divisione corazzata del Pakistan è stata smussata nella battaglia di Asal Uttar il 10 settembre. Sei reggimenti corazzati pakistani furono contrastati da tre reggimenti corazzati indiani. Uno di questi reggimenti, 3 Cavalleria, schierò 45 carri armati Centurion. Il Centurion, con il suo cannone da 20 libbre e l'armatura pesante, si è rivelato più che all'altezza degli M47 e M48 Patton. [47] D'altra parte, quando la divisione corazzata primaria dell'esercito pakistano composta da M47 Pattons e M48 Pattons , si dimostrò in grado di penetrare solo alcuni dei carri armati Centurion, come testimoniato nella battaglia di Chawinda nel Sialkotsettore. Uno studio statunitense del dopoguerra sulle battaglie di carri armati nell'Asia meridionale ha concluso che l'armatura del Patton potrebbe, in effetti, essere penetrata dal cannone da 20 libbre (84 mm) del Centurion (poi sostituito dall'ancora più riuscito L7 105 mm sulla versione Mk. 7 che possedeva anche l'India) così come il cannone da 75 mm del carro leggero AMX-13 . [ citazione necessaria ]

Nel 1971, nella battaglia di Basantar , una divisione corazzata e una brigata corazzata del I Corpo pakistano affrontarono due brigate corazzate del I Corpo indiano, che avevano carri armati Centurion. Ciò ha provocato una sostanziale battaglia di carri armati, tra i carri armati americani dell'esercito pakistano e la miscela dell'esercito indiano di T-55 sovietici e centurioni britannici. Le vittime furono pesantemente distorte contro le forze pakistane, con 46 carri armati distrutti.


Il carro armato Centurion ha sfilato durante la celebrazione della 73a festa della Repubblica
Medio Oriente Modificare
Questa sezione necessita di ulteriori citazioni per la verifica . ( luglio 2010 )

Variante israeliana Sho't

Centurione israeliano disabile all'indomani della battaglia di Karameh
Il primo paese che acquistò i carri armati Centurion fu l'Egitto. I primi carri armati furono ricevuti nel 1950. [48] Gli ex Centurion britannici di Israele furono consegnati per la prima volta nel 1959. Diverse varietà di Centurion furono acquistate da Israele nel corso degli anni da molti paesi diversi o catturate in combattimento. Dopo la loro acquisizione, gli israeliani hanno rapidamente potenziato i carri armati con un L7 britannico da 105 mm invece dell'originale cannone principale da 20 libbre e li hanno ribattezzati Sho't ("flagello" o "frusta"). [49] Quando scoppiò la Guerra dei Sei Giorni nel 1967, le Forze di difesa israeliane (IDF) avevano 293 carri armati Centurion / Sho't pronti per il combattimento [50]su un totale di 385 carri armati. Nel Sinai l'Egitto aveva 30 carri armati Centurion. [51] Tutti i 30 carri armati egiziani furono distrutti o catturati da Israele durante il conflitto. [52] Israele catturò anche circa 30 carri armati Centurion giordani su un totale di 90 in servizio giordano. 25 carri armati furono abbandonati a Hebron dal 10 ° reggimento di carri armati indipendenti giordani. [53] [54]


Un carro armato Sho't in un memoriale vicino alla Valle delle Lacrime , alture del Golan
Tutti i carri armati Sho't sono stati aggiornati con il più efficiente motore diesel Continental AVDS-1790-2A (utilizzato anche nei carri armati M48 e M60 ) e una trasmissione Allison CD850-6 dal 1970 al 1974. La versione aggiornata è stata denominata Sho't Kal Alef e sono stati seguiti da tre ulteriori sottovarianti chiamate Bet, Gimel e Dalet in base agli aggiornamenti aggiunti. [29] Gli aggiornamenti includevano un'armatura più spessa, un nuovo meccanismo di rotazione della torretta, un nuovo stabilizzatore del cannone, una migliore disposizione delle munizioni con più colpi e una maggiore capacità di carburante. Un moderno sistema antincendio , un estintore miglioratosistema, un migliore sistema elettrico e freni e la capacità di installare un'armatura reattiva hanno completato le modifiche. Avevano radio americane e l'originale MG calibro 7,62 mm sulla cupola del comandante o un HMG calibro 12,7 mm . Lo Sho't Kal poteva essere distinto dal Centurion per il suo ponte posteriore rialzato, per ospitare il motore più grande.

La versione Sho't Kal di Centurion ha guadagnato il suo status leggendario durante la battaglia de " La Valle delle Lacrime " sulle alture del Golan nella guerra dello Yom Kippur del 1973 . 105 carri armati Sho't Kal della 7a brigata corazzata e 20 carri armati Sho't della 188a brigata sconfissero l'avanzata di circa 500 T-55 e T-62 siriani e lo Sho't Kal divenne l'emblema dell'abilità dell'armatura israeliana. [55] Durante l'intera guerra, 1.063 carri armati israeliani furono disabilitati [56] (più della metà dei quali centurioni), circa 600 furono completamente distrutti o catturati. [57] Circa 35 centurioni israeliani furono catturati dall'Egitto, [58]altre dozzine furono catturate dalla Siria, dall'Iraq [59] e quattro dalla Giordania. [60] D'altra parte, 2.250 carri armati arabi furono disabilitati [56] (di cui 33 centurioni giordani, 18 dei quali distrutti [60] ), 1.274 di loro furono completamente distrutti o catturati [61] (643 carri armati andarono perduti nel nord e 631 andarono perduti nel sud [62] ). Dopo la guerra, per sostituire le perdite israeliane, gli Stati Uniti consegnarono 200 carri armati M60 e M48 [63] e il Regno Unito consegnò 400 carri armati Centurion a Israele. [57]

I carri armati Sho't Kal con il pacchetto di armature reattive Blazer furono usati nell'invasione del Libano del 1982 . Durante la guerra, 21 carri armati Centurion furono eliminati, 8 di loro furono distrutti. [64]

Gli israeliani hanno iniziato a ritirare lo Sho't Kal negli anni '80 e sono stati completamente ritirati negli anni '90. La maggior parte di loro furono convertiti in Nagmasho't, Nagmachon e Nakpadon ( carri armati pesanti o veicoli da combattimento di fanteria ) e veicoli di ingegneria corazzata Puma .

1991 Operazione Tempesta nel deserto Modificare
Durante l'operazione Desert Storm nel 1991, 12 FV4003 Centurion Mk5 AVRE furono schierati con 32 reggimenti di ingegneri corazzati come parte delle operazioni britanniche durante la campagna . Tre sono stati persi durante l'addestramento in due incidenti separati che hanno coinvolto incendi di veicoli e detonazione di munizioni. Un AVRE è stato distrutto il 5 febbraio 1991 e due sono stati distrutti in un secondo incidente il giorno successivo. [65] Sono state riportate quattro ferite lievi. Nessun AVRES ha assistito all'azione durante l'operazione.

Giordania Modificare
Questa sezione non cita alcuna fonte . ( agosto 2015 )
Cinquanta centurioni furono acquistati dalla Giordania tra il 1954 e il 1956 e nel 1967 circa 90 centurioni erano in servizio. L'esercito giordano utilizzò i suoi carri armati Centurion nella Guerra dei Sei Giorni . Nel 1967, il 10th Independent Tank Regiment era equipaggiato con 44 carri armati Centurion Mk.V armati con cannoni 20pdr, ma inizialmente fu schierato sulla East Bank. Successivamente, l'unità è stata spostata d'urgenza nell'area di Hebron , in Cisgiordania, per collegarsi con la presunta avanzata egiziana. Alcuni carri armati Centurion furono distrutti e circa 30 catturati dall'esercito israeliano. Gli israeliani che entravano a Hebron catturarono 25 carri armati Centurion giordani. La Brigata delle Guardie Reali aveva un reggimento dotato anche di centurioni.

Dopo la guerra del 1967, l'esercito fu riarmato e furono acquistati altri carri armati Centurion.

Nel settembre 1970 ( settembre nero ) la Giordania utilizzò i centurioni della 40a brigata corazzata contro l'invasione dei carri armati T-55 siriani. La Giordania ha perso da 75 a 90 carri armati su 200 coinvolti. [66] La maggior parte di loro fu distrutta dal fuoco dei carri armati siriani ad ar-Ramtha. [67] Ma alcuni di loro furono distrutti dall'OLP ad Amman . [68] I palestinesi usarono i carri armati Centurion catturati contro l'esercito giordano. [69]

Nel 1972, i carri armati Centurion furono riequipaggiati con cannoni da 105 mm. Durante la guerra dello Yom Kippur, la 40a brigata corazzata giordana fu schierata sul fronte del Golan per sostenere le truppe siriane e mostrare la preoccupazione di re Hussein per la solidarietà araba. La 40a brigata corazzata si mosse verso nord verso lo sceicco Meskin, ma il suo contrattacco fu scoordinato e in gran parte inefficace poiché gli israeliani erano in posizioni difensive preparate.

Nel 1982-1985, 293 centurioni sopravvissuti dell'esercito giordano furono riadattati con il motore diesel e la trasmissione del carro armato M60A1 al posto del motore a benzina Meteor originale, il sistema di controllo antincendio computerizzato SABCA belga, che incorporava un telemetro laser e un sistema passivo mirino notturno per l'artigliere, sistema di stabilizzazione e trasmissione elettroidraulica della torretta Cadillac Gage e una nuova sospensione idropneumatica Teledyne Continental al posto delle unità Horstmann. Questi veicoli aggiornati sono stati chiamati Tariq. Dopo il ritiro dal servizio con l'arrivo degli ex carri armati Challenger britannici alla fine degli anni '90, diversi Tariq furono convertiti in pesanti APC.

Sud Africa Modificare

Centurion sudafricano modificato Mk 5
Il Sudafrica ordinò 203 carri armati Centurion Mk 3 dal Regno Unito nel 1953. [70] I Centurion sudafricani entrarono in servizio tra il 1955 e il 1958 e comprendevano circa 17 veicoli corazzati da recupero. [70] Le principali priorità strategiche del Sudafrica all'epoca ruotavano attorno all'assistenza delle forze armate britanniche e di altri stati membri del Commonwealth delle Nazioni durante una guerra convenzionale in Medio Oriente o nell'Africa anglofona. [71] I Centurioni furono acquistati specificamente perché compatibili con le tattiche dei carri armati del Commonwealth e le formazioni corazzate britanniche preesistenti. [72]

Dopo il ritiro del Sudafrica dal Commonwealth nel 1961, le sue priorità si spostarono verso la sicurezza interna e la diversificazione degli appalti nazionali di armi al di fuori dei fornitori tradizionali come il Regno Unito. [72] A tal fine, 100 Centurion Mk 3 e 10 veicoli da recupero basati su Centurion furono venduti alla Svizzera nel 1961. [70] I restanti Centurion furono in gran parte relegati a ruoli di riserva a causa di problemi di manutenzione aggravati dalla carenza di parti e da un tendenza a surriscaldarsi nel caldo clima africano. [72] [73] Nel 1972, l'esercito sudafricano ha adattato alcuni dei suoi Centurion con i motori e la trasmissione dei carri armati M48 Patton di fabbricazione americana nel tentativo di migliorare le prestazioni tecniche. [74]I Centurion aggiornati furono designati Skokiaan e si dimostrarono impopolari a causa del loro elevato consumo di carburante e della scarsa autonomia operativa. [73]


Il primo prototipo Skokiaan
I carri armati rientrarono nella corrente principale della dottrina militare sudafricana nel 1975, in seguito all'operazione Savannah , che vide le forze sudafricane leggermente corazzate in Angola minacciate da grandi formazioni di carri armati sovietici forniti alle Forze armate popolari per la liberazione dell'Angola (FAPLA) e ai loro cubani alleati. [72] L'operazione Savannah è stata seguita da ulteriori modifiche e prove nell'ambito del Progetto Semel e il governo sudafricano è stato obbligato a finanziare la creazione di una nuova impresa del settore privato, la Olifant Manufacturing Company (OMC), per rinnovare i Centurions. [72]Durante questo periodo il Sud Africa riuscì a riportare la sua flotta di carri armati alle sue dimensioni originali acquistando una serie di scafi Centurion in eccedenza dalla Giordania e dall'India. [74] L'approvazione della risoluzione 418 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite , che imponeva un embargo obbligatorio sulle armi al Paese, costrinse il Sudafrica ad acquistare gli scafi senza torrette né armamenti. [70] OMC ha aggiornato ogni Centurion con un motore diesel turbo Continental da 29 litri e una nuova trasmissione adottata dall'M60 Patton . [74] I Centurions rinnovati erano anche armati con una variante sudafricana del cannone principale Royal Ordnance L7 da 105 mm. [74]Furono accettati in servizio con il Corpo corazzato sudafricano come Olifant Mk1A nel 1985. [74]

Le forze di spedizione sudafricane si scontrarono con i carri armati FAPLA T-54/55 durante l'operazione Askari tra la fine del 1983 e l'inizio del 1984; tuttavia, a causa dell'enorme impegno logistico necessario per mantenere operativi gli Olifants così lontani dalle strutture di riparazione convenzionali, non furono schierati. [72] Alla fine la fanteria meccanizzata sudafricana, supportata dagli squadroni di autoblindo Eland e Ratel-90 , riuscì a distruggere i carri armati da sola, sebbene si siano verificati gravi ritardi a causa della mancanza di adeguate armi anticarro. [75] Il morale ha sofferto anche quando a squadre di auto blindate inesperte è stato ordinato di affrontare i T-54/55 angolani nei loro veicoli vulnerabili. [75]Le critiche a questo proposito hanno portato al dispiegamento di un unico squadrone di tredici Olifant Mk1A al confine con l'Angola, dove sono stati assegnati al 61 gruppo di battaglioni meccanizzati . [75] A seguito degli Accordi di Lusaka , che assicurarono effettivamente un cessate il fuoco tra il Sud Africa e l'Angola, questi Olifants furono messi in deposito e gli equipaggi dei carri armati si ritirarono. [75]


Olifant Mk2
Il crollo degli accordi di Lusaka e il successivo lancio dell'operazione Moduler alla fine del 1987 portarono alla riattivazione dello squadrone Olifant per ordine diretto del presidente dello Stato sudafricano PW Botha . [72] Il 9 novembre 1987 gli Olifants distrussero due T-55 angolani durante un'accesa scaramuccia di nove minuti. [76] Questo segnò la prima occasione in cui i carri armati sudafricani furono mandati in battaglia dalla seconda guerra mondiale. [76] Durante l'operazione Moduler, le forze sudafricane si dispersero tipicamente in una formazione "punta di freccia", con Olifants in testa, auto blindate Ratel-90 sui fianchi e il resto della fanteria meccanizzata nelle retrovie e al centro. [77]Tre Olifants furono abbandonati in un campo minato durante l'operazione Packer e successivamente catturati dalla FAPLA, mentre altri due furono danneggiati irreparabilmente dalle mine ma recuperati con successo. [78] [79] Un certo numero di altri ha subito vari gradi di danni ai binari e alle sospensioni a causa di mine o fuoco di carri armati angolani, ma sono stati in grado di continuare a muoversi dopo le riparazioni sul campo. [80]

All'inizio degli anni '90, l'Olifant Mk1A è stato sostituito dall'Olifant Mk1B, che incorporava importanti miglioramenti nella protezione dell'armatura, un motore leggermente più potente, un doppio pavimento corazzato per la protezione contro le mine e una sospensione della barra di torsione. [74]

Svezia Modificare

Carro armato svedese Centurion
Alla fine della seconda guerra mondiale, era chiaro che il mix di carri armati in servizio con le forze armate svedesi non era solo obsoleto, ma presentava anche un grosso problema logistico. Kungliga Arméförvaltningens Tygavdelning (KAFT, l'ufficio armi del servizio amministrativo dell'esercito) ha condotto uno studio che ha concluso che l'alternativa più conveniente sarebbe l'acquisto del Centurion Mk 3 di nuova concezione, che, sebbene abbastanza moderno, è stato ritenuto dotato anche di un aggiornamento potenziale per esigenze future. Una richiesta di acquisto è stata inviata alla Gran Bretagna, ma la risposta è stata che non è stato possibile effettuare consegne prima che le esigenze dell'esercito britannico fossero state soddisfatte, il che si è ritenuto richiedesse dai cinque ai 15 anni. Così, nel 1951, l'ufficio veicoli di KAFT doveva sviluppare un progetto alternativo svedese,EMI L. Parallelamente, furono avviate trattative con la Francia per l'acquisto dell'AMX-13 .

La posizione britannica cambiò all'inizio di dicembre 1952, a causa della necessità economica di aumentare le esportazioni per guadagnare valuta straniera scarsa. La Gran Bretagna si offrì di vendere immediatamente i centurioni desiderati. Il ministro della Difesa Torsten Nilsson emise arbitrariamente un ordine di 80 Mk 3, con la designazione dell'esercito svedese Stridsvagn 81 (strv 81), intorno al nuovo anno 1952/1953, con la prima consegna nell'aprile 1953. [81] [82] Nel 1955, la Svezia ordinò un lotto di 160 Centurion Mk 5 (denominato anche strv 81), seguito da un lotto di 110 Centurion Mk 10 intorno al 1960 (designato strv 101). I Centurioni, insieme allo Stridsvagn 103, ha costituito la spina dorsale delle brigate corazzate svedesi per diversi decenni. L'Mk 3 e l'Mk 5 furono aggiornati con un cannone da 105 mm negli anni '60, diventando strv 102.

Tra il 1983 e il 1987, i Centurion fecero un rinnovamento e una modifica di mezza età (REMO), che includeva tra l'altro apparecchiature per la visione notturna, sistemi di puntamento, telemetri laser, stabilizzazione del cannone migliorata, maniche termiche sulla canna e sui tubi di scarico e armatura reattiva sviluppata dalla svedese FFV Ordnance. Circa 80 strv 102 furono aggiornati con motori diesel Continental e cambi Allison all'inizio degli anni '80, diventando strv 104.

L'esercito svedese ha gradualmente eliminato i suoi Centurions e Strv 103 negli anni '90 come conseguenza dei test comparativi del T-72, Leclerc, M1A1 e Leopard 2. Sono stati sostituiti con lo Stridsvagn 121 e lo Stridsvagn 122 .

Test nucleari Modificare

Il carro armato atomico alla caserma Robertson
Un centurione Mk 3 dell'esercito australiano di tipo K, numero di registrazione dell'esercito 169041, fu coinvolto in un piccolo test nucleare a Emu Field in Australia nel 1953 come parte dell'operazione Totem 1 . Costruito come numero 39/190 presso la Royal Ordnance Factory, Barnbow nel 1951, fu assegnato all'esercito britannico numero 06 BA 16 e fornito al governo del Commonwealth australiano in base al contratto 2843 nel 1952. [83]

È stato posizionato a meno di 500 iarde (460 m) dall'esplosione da 9,1 kt con la torretta rivolta verso l'epicentro, lasciata con il motore acceso e il pieno carico di munizioni. [84] L'esame dopo la detonazione ha rilevato che era stato spinto lontano dal punto di esplosione di circa 5 piedi (1,5 m), spinto leggermente a sinistra e che il suo motore aveva smesso di funzionare, ma solo perché aveva esaurito il carburante. Le antenne erano mancanti, le luci e i periscopi sono stati pesantemente sabbiati, la copertura del mantello di stoffa è stata incenerita e le piastre laterali corazzate erano state spazzate via e trasportate fino a 200 iarde (180 m) dal serbatoio. [83] Potrebbe ancora essere rimosso dal sito. Se il carro armato fosse stato presidiato, molto probabilmente l'equipaggio sarebbe stato ucciso dall'onda d'urto .

169041, successivamente soprannominato The Atomic Tank , fu utilizzato nella guerra del Vietnam . Nel maggio 1969, durante uno scontro a fuoco, 169041 (indicativo di chiamata 24C) fu colpito da una granata a propulsione a razzo (RPG). L'equipaggio della torretta è stato tutto ferito dalla frammentazione quando il getto di carica cavo RPG è entrato nel lato inferiore sinistro del compartimento di combattimento, ha viaggiato diagonalmente sul pavimento e si è depositato nell'angolo posteriore destro. Il soldato Carter fu evacuato, mentre gli altri rimasero in servizio e il carro armato rimase degno di battaglia. [84]

L'Atomic Tank si trova ora presso la Robertson Barracks a Palmerston, nel Territorio del Nord . Sebbene altri carri armati siano stati sottoposti a test nucleari, 169041 è l'unico noto ad aver resistito a un'esplosione e ad aver poi combattuto in una guerra. [85]

Cronologia del carro armato Centurion Modificare
1950: Guerra di Corea – Regno Unito
1956: Crisi di Suez – Regno Unito
1965: Guerra indo-pakistana del 1965 - India
1967: Guerra dei Sei Giorni – Israele, Giordania
1969: Guerra del Vietnam – Australia
1971: Guerra indo-pakistana del 1971 - India
1973: Guerra dello Yom Kippur – Israele, Giordania, Kuwait [86]
1982: 1982 Guerra del Libano - Israele
1988: Guerra di confine sudafricana – Sudafrica
Cronologia della variante Centurion Modificare
1972: Operazione Motorman - Regno Unito, 165 mm; AVRES con lame apripista sono stati utilizzati per distruggere le barricate allestite dall'IRA nell'Irlanda del Nord, i cannoni da demolizione da 165 mm erano puntati sul retro e insabbiati
1982: Guerra delle Falkland - Regno Unito, singolo Centurion Beach Armored Recovery Vehicle (BARV). [87]
1991: Operazione Desert Storm / Operazione Granby (nome britannico)-Regno Unito, dodici AVRES FV4003 schierati nell'Asia sudoccidentale. Tre distrutti in incidenti; fuochi e munizioni. Nessuno ha visto l'azione
Varianti Modificare
Varianti britanniche Modificare

Centurione AVRE 165

Centurione ARCA

Centurione ARV Mk 2

Carro armato Centurion in mostra al National Army Museum - Waiouru , Nuova Zelanda

Carro armato Centurion Mk 7 in mostra all'ingresso dell'Accademia di addestramento degli ufficiali - Chennai , India

Carro armato Centurion all'Australian War Memorial
Veicoli Pilota Centurion Modificare
20 costruiti fine 1944-inizio 1945. Peso veicolo 42 tonnellate.
P1 – P5
Armato con 17 pdr con cannone Polsten da 20 mm e 7,92 BESA con montaggio a sfera nella parte posteriore della torretta.
P6 – P10
17 pdr con leveraggio a polsten da 20 mm e portello di scappamento posteriore a torretta
P11 – P15
17 pdr con leveraggio a BESA da 7,92 mm e portello di fuga posteriore della torretta
P16 – P20
Armato con 77 mm HV e mitragliatrice a scafo azionata dal conducente
Numeri del marchio di produzione Centurion Modificare
Centurione Mk 1
A41, versione armata 17pdr (76,2 mm). Torretta fabbricata con porta di fuga posteriore, peso del veicolo 47 tonnellate. Sei primi veicoli inviati alla 5th Royal Inniskilling Dragoon Guards , 22nd Armored Brigade a Gribbohm , in Germania, maggio 1945. [i]
Centurione Mk 2
A41A, scafo corazzato, torretta completamente fusa, nuova cupola del comandante, mitragliatrice Besa coassiale, periscopio di puntamento del mitragliere in sostituzione del telescopio di mira, armamento del cannone principale stabilizzato in azimut ed elevazione.
Centurione Mk 3
Dotato di 20pdr (84 mm) , scafo leggermente più corto, 2 posizioni di stivaggio per i collegamenti dei binari su spalto, peso del veicolo 49 tonnellate. [ii] Dotato di un mortaio da due pollici (51 mm) , caricato e sparato dall'interno della torretta. [88]
Centurione Mk 4
Versione a supporto ravvicinato progettata con obice CS da 95 mm , non costruita [iii]
Centurione Mk 5
Mitragliatrici Browning montate sui supporti coassiali e sulla cupola del comandante , porta di fuga posteriore della torretta eliminata, tetto della torretta rimodellato, eliminazione del lanciatore di bombe da 2" (51 mm) nel tetto della torretta, cesto di stivaggio aggiuntivo sugli spalti, aggiunta di rullo di guida nella corsa dei binari, [ iv] peso del veicolo 51 tonnellate [v]
Centurion Mk 5/1 alias FV 4011
Armatura glacis aumentata , due mitragliatrici coassiali: una Browning .30 (7,62 mm) e una Browning calibro .50 (12,7 mm) per misurare il cannone principale da 84 mm (20 libbre)
Centurione Mk 5/2
Potenziato a 105 mm [vi]
Centurione Mc 6
Mk 5 potenziato e corazzato
Centurione Mk 6/1
Mk 6 dotato di apparecchiature IR
Centurione Mk 6/2
Mk 6/1 dotato di mitragliatrice
Centurion Mk 7 alias FV 4007
Piattaforme motore riviste e un terzo serbatoio carburante interno
Centurion Mk 7/1 alias FV 4012
Armato Mk 7
Centurione Mk 7/2
Potenziato Mk 7 [vii]
Centurione Mc 8
Mantello resiliente e nuova cupola dei comandanti
Centurione Mk 8/1
Armato Mk 8
Centurione Mk 8/2
Potenziato Mk 8 [viii]
Centurion Mk 9 alias FV 4015
Mk 7 potenziato e corazzato
Centurione Mk 9/1
Mk 9 con apparecchiature IR
Centurione Mk 9/2
Mk 9 con mitragliatrice montata
Centurion Mk 10 alias FV 4017
Mk 8 potenziato e corazzato
Centurione Mk 10/1
Mk 10 con attrezzatura IR
Centurione Mk 10/2
Mk 10 con mitragliatrice montata
Centurione Mc 11
Mk 6 dotato di attrezzatura IR e cannone da portata
Centurione Mc 12
Mk 9 dotato di attrezzatura IR e cannone da portata
Centurione Mc 13
Mk 10 dotato di attrezzatura IR e cannone da portata
Prototipi Modificare
A41 [20 mm]
Prototipo Centurion con cannone Polsten coassiale
A41 [Besa]
Prototipo Centurion con Besa MG coassiale, successivamente dotato di CDL sperimentale
Numeri di veicoli da combattimento Modificare

FV 4005 nel Museo dei carri armati di Bovington

FV 3802
Prototipo di artiglieria semovente da 25 pdr (88 mm) basato sul Centurion: motore nella parte posteriore come nel serbatoio del cannone, ma solo cinque ruote stradali per lato. La pistola era inserita in una barbetta con una traversata di 45° su ciascun lato. Accettato in linea di principio nel 1954, ma abbandonato a favore di FV3805 nel 1956. [89]

FV 3805
Prototipo di artiglieria semovente da 5,5 pollici (140 mm) , sempre basato sul motore Centurion nella parte anteriore e guidatore sopra il paracingoli. Progetto interrotto nel 1960 a favore dell'Abate FV433 105 mm SP . È noto che l'unico prototipo sopravvissuto dell'FV3805, a cui è stato rimosso il cannone da 5,5 pollici (140 mm), si trova sull'isola di Wight, sulla costa meridionale dell'Inghilterra. Questo prototipo è stato convertito in un veicolo di osservazione dell'artiglieria. Ad agosto 2015, è attualmente in corso un progetto di restauro crowdsourcing, con l'intento di riportare il veicolo alla piena capacità operativa e funzionante. [89]

FV 4002 Centurion Mk 5 posa ponti
(1963) - Telaio Mk 5 con un ponte serbatoio n. 5. Il ponte di 52 x 13 piedi (15,8 x 4,0 m) [89] può essere lanciato in meno di due minuti, può coprire un'apertura di 45 piedi (14 m) e con una differenza di altezza fino a 8 piedi (2,4 m) e può sopportare fino a 80 tonnellate.

FV 4003 Centurion Mk 5 AVRE 165
(1963) - Veicolo AVRE (Armoured Vehicle Royal Engineers) con un cannone da demolizione da 165 mm con una portata di circa 2.000 iarde (1.800 m) e sparando un proiettile HESH da 60 libbre (27 kg) per violare gli ostacoli. Era dotato di una lama apripista a comando idraulico o di un aratro da miniera e poteva trasportare un fascio di fascine o un rotolo di binario metallico di Classe 60, trainare l' attrezzatura per lo sminamento Viper o un rimorchio. Questa variante aveva un equipaggio di cinque uomini ed è stata utilizzata nell'operazione Motorman del 1972 e nella Guerra del Golfo del 1991 .

FV 4004 Conway
Prototipo "FV 4004 cannone semovente, 120 mm, cannone L1, Mk 3" basato su uno scafo Centurion 3 con un cannone L1 calibro 120 mm più grande in una torretta realizzata in lamiera laminata. [89] Essere un progetto provvisorio fino all'entrata in servizio del carro Conqueror . Uno costruito prima che il progetto fosse annullato nel 1951. [89]

FV 4005 Fase 2
Un cacciacarri sperimentale con un cannone L4 da 183 mm, che era una versione modificata dell'obice BL da 7,2 pollici (183 mm) . Il progetto iniziò nel 1951/52, [89] e si sviluppò nel luglio 1955. Utilizzava una torretta leggermente corazzata, completamente chiusa e percorribile su uno scafo Centurion. Nell'agosto 1957, il cacciacarri fu smantellato. [90]

FV 4006 Centurion ARV Mk 2
(1956) – Scafo Mk 1 / Mk 2 / Mk 3 con torretta sostituita da una sovrastruttura che ospita un verricello. L'argano è azionato da un motore ausiliario ed è in grado di trainare fino a 90 tonnellate utilizzando un sistema di blocchi. Armato con una singola mitragliatrice da 0,30 pollici (7,62 mm) sulla cupola del comandante.
FV 4007 Centurion Mk 1, 2, 3, 4, 7, 8/1, 8/2
Kit di atterraggio anfibio FV 4008 Duplex Drive
12 pannelli leggeri che formano una gonna attorno a una piattaforma fissata in modo permanente; i pannelli vengono lanciati con cariche esplosive. [89]
FV 4010 alias Heavy Tank Destroyer GW Carrier
Veicolo lanciamissili guidato anti-carro Malkara
FV 4011 Centurion Mk 5
FV 4012 Centurion Mk 7/1, 7/2
FV 4013 Centurion ARV Mk 1
(1952) – Basato sullo scafo Mk 1 / Mk 2. Torretta sostituita da una sovrastruttura che ospita un argano azionato da un motore per camion Bedford QL da 72 CV (54 kW) . Furono costruite circa 180 unità, alcune delle quali furono usate nella guerra di Corea . Dopo il 1959 furono utilizzati esclusivamente come veicoli da addestramento.
FV 4015 Centurion Mk 9
FV 4016 Centurione ARCA
(1963) - Portaerei corazzato della rampa . Costruito su una Mark 5, il veicolo stesso fa parte del ponte. Può coprire uno spazio vuoto fino a 75 piedi (23 m) e può sopportare fino a 80 tonnellate.
FV 4017 Centurion Mk 10
FV 4018 Centurion BARV (1963)
Veicolo corazzato da recupero da spiaggia. L'ultima variante Centurion ad essere utilizzata dall'esercito britannico. Un veicolo era ancora in uso dai Royal Marines fino al 2003. Sostituito dall'Hippo , che si basa su un telaio Leopard 1 .
Bulldozer FV 4019 Centurion Mk 5
(1961) – Centurion Mk V con una lama apripista identica a quella del Centurion AVRE. Uno di questi carri armati veniva solitamente assegnato a ogni squadrone equipaggiato con Centurion.
FV 4202 Centurione da 40 tonnellate
Utilizzato per sviluppare vari concetti successivamente utilizzati nel Chieftain
Varianti specialistiche Modificare
Centurione [basso profilo]
Variante con torretta a basso profilo Teledyne
Centurione [bersaglio MMWR]
Carro armato bersaglio radar assemblato.
Tiratore scelto centurione
Dotato di torretta di difesa aerea Marksman
Centurione Arca ( FV 4016)
Equipaggiamento Assault Gap Crossing (rampa corazzata)
Centurione ARV Mk I
Veicolo corazzato da recupero
Centurione ARV Mk II
Veicolo corazzato da recupero con sovrastruttura
Centurione AVLB
Ponte di posa di veicoli blindati olandesi
Centurione AVRE 105
Versione Combat Engineer armata con cannone da 105 mm
Centurione AVRE 165
Versione Combat Engineer armata con cannone da demolizione L9 da 165 mm

Carro armato Centurion
Centurione BARV
Veicolo corazzato da recupero da spiaggia
Centurion Bridgelayer (FV 4002)
Ponticello di classe 80
Centurion Mk 12 AVRE 105
Veicoli Ex-Forward Artillery Observer convertiti al ruolo AVRE.
Carro armato bersaglio Centurion [91]
Un carro armato con la maggior parte degli oggetti rimossi dalla torretta e una pistola fittizia montata, piastre Bazooka molto più spesse montate e armature extra in alcuni punti. Utilizzato su Lulworth Ranges c1972-5 per addestrare equipaggi di missili con armi guidate utilizzando missili inerti. Nominalmente solo conducente.
Varianti non britanniche Modificare

Nagmachon APC

Nakpadon APC

MAR-290 / Eshel ha-Yarden.
Danimarca Modificare
Centurione Mk V, 2
Un Mk V aggiornato con il cannone britannico L7A1 da 105 mm e la mitragliatrice coassiale Browning sostituita dal tedesco MG3 . 106 Mk V sono stati aggiornati dal 1964. [92] [93]
Centurione Mk V, 2 DK
Mk V, 2 con telemetro laser e ottica per la visione notturna. 90 unità sono state aggiornate nel 1985. [92] [94]
Israele Modificare
Sho't (inglese - "Whip")
Una designazione israeliana del Centurion.
Non sparare meteora
Serbatoi Centurion Mk 5 con motore Meteor originale acquistato nel 1959.
Sho't Kal Alef/Bet/Gimel/Dalet
Carri armati Centurion modernizzati con cannone da 105 mm del 1963 e nuovo propulsore del motore diesel Continental AVDS-1790-2A abbinato alla trasmissione Allison CD850-6 . Entrato in servizio nel 1970. Nel 1974, tutti i centurioni israeliani furono aggiornati a Sho't Kal (armatura Mk 13) e avevano un HMG calibro .50 montato su perno. Le sottovarianti indicano gli aggiornamenti ricevuti dai carri armati Sho't Kal durante la loro vita operativa, tra cui un nuovo meccanismo di rotazione della torretta, un nuovo stabilizzatore del cannone, un nuovo sistema di controllo del fuoco e preparativi per l'installazione del Blazer ERA .
Nagmashot / Nagmachon / Nakpadon
Veicoli corazzati pesanti israeliani basati sul telaio del carro armato Centurion .
Puma
Veicolo di ingegneria da combattimento israeliano sul telaio del carro armato Centurion.
Eshel ha-Yarden
Un lanciatore tubolare quadruplo per razzi terra-terra da 290 mm montato sul telaio del carro armato Centurion. Il progetto è stato annullato dopo la costruzione di un unico prototipo. Sia questo veicolo che una versione precedente basata sul telaio Sherman sono spesso indicati come MAR-290 .
Tempesta
Gestito da Singapore , modernizzato con assistenza israeliana, simile alla variante israeliana, con motore diesel e nuovo cannone principale, e possibilmente armatura reattiva. [ citazione necessaria ]
Olanda Modificare
Centurion Mk 5 NL e Mk 5/2 NL
Intorno al 1965, i carri armati olandesi Mk 5 e 5/2 erano dotati di fari a infrarossi, proiettore e apparecchiature di visualizzazione, di design Philips invece dei tipi utilizzati sui carri armati britannici. Più o meno nello stesso periodo, fu aggiunta una mitragliatrice calibro .50, così come una staffa per la ruota di scorta sul retro della torretta e dal 1969 le mitragliatrici Browning M1919 furono sostituite da FN MAG . Dal 1973, le radio dei carri armati furono sostituite da quelle progettate da Philips. [95]
Centurione Bruggelegger
Tra il 1962 e il 1965, 17 carri armati Mk 5 furono convertiti in strati di ponti (olandese: bruggenlegger ), utilizzando lo stesso ponte e meccanismo degli AVLB M48 e M60 americani .
Carro armato Centurion
Sempre nel 1962-1965, 17 Mk 5 con cannoni da 20 libbre furono convertiti in carri armati dozer montando lame adattate dai vecchi bulldozer M4 Sherman. Una volta esaurite le scorte di munizioni per i 20 libbre, le pistole sono state rimosse e le torrette fissate rivolte verso la parte posteriore, con i lanciagranate fumogeni spostati nella parte anteriore della torretta con i faretti installati anche lì per assistere le operazioni dei bulldozer di notte.
Sud Africa Modificare
Olifante

Serbatoio olifante
I carri armati Centurion ridisegnati e ricostruiti dal Sud Africa con l'aiuto di Israele ; considerato il miglior design di carri armati indigeni del continente africano. Il nome "Olifant" deriva dalla parola afrikaans per "elefante" - essendo un animale pesante e indicando il veicolo da combattimento più pesante dell'esercito sudafricano. [96]
Semel
(1974) Motore a benzina a iniezione di carburante da 810 CV, cambio semiautomatico a tre velocità.
Olifant Mk 1
(1978) Motore diesel da 750 CV, cambio semiautomatico.
Olifant Mk 1A
(1985) Mantiene il sistema di controllo del fuoco del Centurion originale ma ha un telemetro laser portatile per il comandante e un intensificatore di immagini per l'artigliere. [96] [97]
Olifant Mk 1B
(1991) Sospensione a barra di torsione , scafo allungato, armatura aggiuntiva sulla piastra di sponda e sulla torretta, motore diesel V-12 da 950 hp, sistema di controllo del fuoco computerizzato, telemetro laser. [96]
Olifant Mk 2
Torretta ridisegnata, nuovo sistema di controllo del fuoco. Può montare una pistola rigata LIW 105 mm GT-8 o una pistola a canna liscia da 120 mm.
Svezia Modificare
Le designazioni seguono lo schema del calibro della pistola principale in centimetri seguito dal numero dell'ordine di servizio. Quindi lo strv 81 è letto come il primo carro armato con un cannone da 8 cm, mentre lo strv 101 è il primo carro armato con un cannone da 10 cm che è stato accettato in servizio.

Stridsvagn 81
Designazione dell'esercito svedese sia per l'iniziale 80 Mk 3 Centurion (cannone da 20 pdr) che per l'acquisto nel 1955 di 160 Mk 5 Centurion, tutti con strumentazione imperiale, radio svedesi, ecc. La filettatura pre-NATO rendeva le viti incompatibili con il successivo Strv 101.
Stridsvagn 101
Designazione dell'esercito svedese per i suoi 110 Mk 10 Centurions (cannone da 105 mm) acquistati nel 1958 con strumentazione e radio svedesi, ecc.
Stridsvagn 102
Designazione dell'esercito svedese per Stridsvagn 81 potenziata nel 1964-1966 con un cannone principale da 105 mm.
Stridsvagn 101R
Designazione dell'esercito svedese per Stridsvagn 101 aggiornata negli anni '80 con ristrutturazione/modifica (REMO).
Stridsvagn 102R
Designazione dell'esercito svedese per Stridsvagn 102 aggiornata negli anni '80 con REMO e armatura frontale corrispondenti al 101R.
Stridsvagn 104
Designazione dell'esercito svedese per l'80 Stridsvagn 102 che oltre al REMO ha ricevuto lo stesso powerpack dello Sho't Kal Alef, composto da un diesel Continental e un cambio automatico di Allison.
Stridsvagn 105
Designazione dell'esercito svedese per Stridsvagn 102R aggiornata con nuove sospensioni, sistemi di controllo del fuoco ecc. Solo prototipo.
Stridsvagn 106
Designazione dell'esercito svedese per Stridsvagn 101R aggiornata con nuove sospensioni, ecc. Non costruito.
Bärgningsbandvagn 81
Designazione dell'esercito svedese per Centurion ARV.
Svizzera Modificare
Tutti i carri armati svizzeri Centurion sono stati utilizzati con uno Swiss MG 51 / 71 retrofittato come armamento secondario. [98] [99]

Panzer 55 [100]
100 Centurion Mark 3 ordinati nel 1955 e consegnati tra il 1956 e il 1957.
100 Centurion Mark 5 aggiuntivi furono ordinati dal Sud Africa nel 1960 e consegnati tra il 1962 e il 1964
150 dei veicoli sono stati successivamente riarmati con l'L7 da 105 mm.
Panzer 57 [101]
100 Centurion Mark 7 ordinati nel 1957 e consegnati tra il 1958 e il 1960
12 Centurion Mark 12 usati (canadesi) furono ordinati nel 1975/76 e consegnati nel 1976/77
Giordania Modificare
Tariq
Designazione Giordania.
Operatori Modificare

Una mappa degli operatori Centurion in blu con gli ex operatori in rosso
Operatori attuali




Carri armati di ruolo, prestazioni ed epoca comparabili Modificare
AMX 50 (Francia)
Pantera II (Germania nazista)
Auriga (Regno Unito)
T-44-100 (Unione Sovietica)
IS-4 (Unione Sovietica)
T-54/55 (Unione Sovietica)
M26 Pershing (Stati Uniti)
M46 / M47 Patton (Stati Uniti)
M48 Patton (Stati Uniti)

afro

Torna in alto Andare in basso
el magutt

el magutt


Messaggi : 9704
Data di iscrizione : 09.11.13
Età : 64
Località : leno lombardia brescia

Centurion (carro armato) Empty
MessaggioTitolo: Re: Centurion (carro armato)   Centurion (carro armato) Icon_minitimeVen Feb 11, 2022 1:12 pm

Come tutte le buone idee, quella alla base del Centurion è un mix di due invenzioni già esistenti: il carro armato incrociatore e la sua forza unite all'affidabilità e al congruo peso dei carri di fanteria. Ogni battaglia della seconda guerra mondiale a cui avevano preso parte le forze armate di Sua Maestà aveva insegnato all'esercito britannico che ci voleva qualcosa di... come dire... ben difeso ma comunque mobile, possibilmente con un cannone potente.


santa
Per fortuna, l'esercito britannico era già dotato del cannone da 17 libbre, un'arma affidabile e potente. Gli serviva solo un corazzato su cui montarlo, e così il 7 ottobre 1943 ordinò il "Carro armato incrociatore A41". All'epoca, il corazzato venne concepito come un veicolo da 45 tonnellate protetto da oltre 7,5 cm di corazza frontale, dotato di buoni angoli di inclinazione e spinto da un motore da 650 hp.

Primi test
Il primo obiettivo dei test dell'A41 era garantire una protezione affidabile del corazzato e dell'equipaggio contro i cannoni nemici, compreso il famoso 88 mm. Un altro scopo era equipaggiare questo corazzato in base alle minacce che stavano insorgendo, come artiglieria e fanteria anticarro. Inizialmente l'A41 venne dotato di un cannone a fuoco rapido da 20 mm, poi sostituito da una mitragliatrice doppia. Infine, il Reparto di progettazione corazzati dovette trovare un motore sufficientemente potente per dare vita al carro armato, e a questo scopo scelse il motore aeronautico Meteor.



Nel febbraio del 1944, due dozzine di prototipi vennero ordinati dalle imprese statali di Woolwich e Nottingham. Tuttavia, a causa dell'apertura di un nuovo fronte in Europa, la produzione iniziò solo un anno dopo, nel gennaio del 1945. Nel frattempo, tutte le fabbriche erano impegnate a costruire o riparare veicoli già esistenti. Così il primo A41 fu pronto al test nell'aprile del 1945, e portava finalmente il glorioso nome di "Centurion". Le prove ebbero successo, e nel luglio del 1945 i britannici fecero arrivare il loro corazzato in Belgio per testarlo con ulteriori prove.

Storie di successo
Il Centurion si dimostrò degno dell'attenzione che gli era stata dedicata, e dopo il test, l'esercito ne ordinò niente meno che 800 esemplari. Di questi, cento sarebbero stati dotati di un cannone da 17 libbre e di una mitragliatrice coassiale da 7,92 mm, mentre gli altri sarebbero stati armati con un cannone più grande da 20 libbre. La produzione iniziò nel novembre del 1945, e il primo veicolo entrò in servizio solo alcuni mesi più tardi, nel febbraio del 1946.


Centurion (carro armato) Centurion-mk-3


Centurion Mk.3

Per il battesimo del fuoco, però, il Centurion avrebbe dovuto attendere fino al novembre del 1950. Lontano dalle sponde britanniche, tre squadroni di Centurion Mk.3 giunsero nella penisola coreana. Una vera sfida per il corazzato e il suo equipaggio: l'inverno fu rigido e il terreno, principalmente composto da risaie acquitrinose, era insidioso. Alla fine, però, la concorrenza cinese non si rivelò all'altezza del Centurion.

Il carro dai mille volti
Come tutti i corazzati, specie quelli nati dopo la seconda guerra mondiale, il Centurion venne prodotto in numerose varianti. Abbiamo brevemente citato le prime tre.Il Centurion Mk.4 era dotato di un obice da 95 mm, ma non venne mai prodotto in massa. Il Centurion Mk.5 sostituì le sue mitragliatrici Besa con una Browning da 7,62 mm, il modello scelto dalla NATO per unificare i suoi equipaggiamenti di paese in paese. La quinta versione era anche dotata di un espulsore nella canna del cannone e di un rimorchio con carburante di riserva.


Centurion Mk. 5/1 RAAC nel gioco

Un'altra famosa variante è il Centurion Mk. 5/1 RAAC (Royal Australian Armoured Corps, Corpi Corazzati Reali Australiani). Negli anni dal 1968 al 1971, due plotoni di questi veicoli combatterono nel Vietnam del sud, dove il clima tropicale modificò perfino l'aspetto del Centurion. La densa vegetazione e le temperature obbligarono gli equipaggi a rinforzare le scatole del corazzato con strisce di acciaio o cingoli di ricambio. Inoltre, gli equipaggi dovettero viaggiare con i portelli aperti a causa del caldo. Queste condizioni e l'uso intensivo di mine anticarro nella guerriglia misero fuori uso vari Centurion, ma tre quarti dei corazzati rimasero pronti a combattere durante la guerra del Vietnam.

Nella guerra dei sei giorni, nel 1967, i Centurion acquistati da Israele (uno dei maggiori importatori di questo corazzato) sfondarono le difese egiziane sfruttando la propria velocità, robustezza e potenza di fuoco. Dimostrarono così che, nonostante le numerosi varianti, il corazzato rimaneva fedele alla sua concezione originale: un veicolo rapido negli spostamenti, ma robusto.

Un lascito duraturo
Il Centurion ha continuato a evolversi anno dopo anno, battaglia dopo battaglia. L'introduzione dell'L7A1, un cannone da 105 mm, è stata un enorme passo avanti nello sviluppo di questo veicolo. Anche la corazza del corpo principale è stata migliorata, e nuove tecnologie sono state testate sull'affidabile Centurion, come dispositivi a infrarossi che permettevano al corazzato di sparare al buio. Dotato di un potente cannone da 105 mm, armatura aggiuntiva e vista a infrarossi, il leggendario Mk.7/1, ad esempio, è stato uno di questi Centurion di nuova generazione.


Centurion Action X nel gioco

Ciononostante, non tutte le modifiche del Centurion vennero prodotte in massa. Il Centurion Action X, per esempio, doveva introdurre nuove caratteristiche in questo mezzo affidabile, ma venne realizzato solamente in due prototipi. Nonostante questi progetti, il Centurion è stato prodotto in più di 24 varianti, che gli hanno garantito una lunga vita. È ancora in servizio in alcuni paesi e ha partecipato a guerre locali in Asia, Africa e nel Medio Oriente.
study
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato





Centurion (carro armato) Empty
MessaggioTitolo: Re: Centurion (carro armato)   Centurion (carro armato) Icon_minitime

Torna in alto Andare in basso
 
Centurion (carro armato)
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» carro armato m 60
» cingolo cingoli definizione
» 'M-84 è un carro armato da combattimento
» Sviluppo del carro armato M4 Sherman Bulldozer nella seconda guerra mondiale
» jcb macchine industriali

Permessi in questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.
Camion per passione! :: Passion! :: Camion :: DAF-
Vai verso: