Camion per passione!
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Camion per passione!

Forum Italiano dei Camion
 
IndiceIndice  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

 

 Macchina Segatrice da Bancata cingolata Fantini 70

Andare in basso 
AutoreMessaggio
el magutt

el magutt

Messaggi : 6677
Data di iscrizione : 09.11.13
Età : 63
Località : leno lombardia brescia

Macchina Segatrice da Bancata cingolata Fantini 70 Empty
MessaggioTitolo: Macchina Segatrice da Bancata cingolata Fantini 70   Macchina Segatrice da Bancata cingolata Fantini 70 Icon_minitimeVen Apr 09, 2021 6:56 pm

Macchina Segatrice da Bancata cingolata Fantini 70
Macchina cingolata usata con sistema di taglio Fantini modello 70 RA-BU
Macchina cingolata con motore diesel e dotata di binario unico traslante per un riposizionamento longitudinale molto rapido senza la necessita di mezzi di sollevamento.

La macchina segatrice da bancata è una Fantini RA/BU
MARCA
Fantini

MODELLO
70 RA-BU

ANNO
2010

DIMENSIONI
7.000 x 2.350 x 2.540 mm

ALIMENTAZIONE
Diesel

NAZIONE
Italia


Macchina Segatrice da Bancata cingolata Fantini 70 Crawler-machine-with-cutting-system-fantini-70-ra-bu-1

Macchina cingolata con sistema di taglio Fantini 70 RA-BU

macchina semovente per cave di marmo

Macchina Segatrice da Bancata cingolata Fantini 70 Crawler-machine-with-cutting-system-fantini-70-ra-bu-3

Macchina Segatrice da Bancata cingolata Fantini 70 Crawler-machine-with-cutting-system-fantini-70-ra-bu-2
Torna in alto Andare in basso
el magutt

el magutt

Messaggi : 6677
Data di iscrizione : 09.11.13
Età : 63
Località : leno lombardia brescia

Macchina Segatrice da Bancata cingolata Fantini 70 Empty
MessaggioTitolo: Re: Macchina Segatrice da Bancata cingolata Fantini 70   Macchina Segatrice da Bancata cingolata Fantini 70 Icon_minitimeVen Apr 09, 2021 7:03 pm

SVC-70
Macchina Segatrice Riquadratrice
La segatrice a catena mod. SV-C/70 è progettata e realizzata per effettuare tagli verticali e frontali su grandi bancate o su grandi blocchi all’interno di cave di pietra ornamentale e lavora senza bisogno di acqua.

La macchina è dotata di sottocarro cingolato con ralla per potersi spostare anche sui terreni più difficili. Il motore endotermico diesel le garantisce autonomia ed indipendenza. Le capacità di taglio possono arrivare fino a 6.2 mt. (lunghezza) e 7.0 mt (altezza).

Specifiche Tecniche

Potenza max: 77.1 kW a 1500 giri/min
Massa complessiva macchina: 31000 Kg
Velocità rotazione catena: 0,1÷0.7 m/sec
Larghezza taglio: 27 mm – 38 mm
Profondità max taglio utile: 6.2 m
Velocità spostamento su cingoli: 1 Km/h
Le caratteristiche tecniche possono essere soggette a variazione


GU70RXC
Macchina Segatrice da Galleria
La segatrice a catena mod. GU70RXC è la macchina preferita nel mondo per l’apertura e l’esplorazione di una cava in galleria. Grazie ad una ralla posizionata sul telaio anteriore, il binario che porta il braccio può ruotare di 360° permettendo di eseguire tagli verticali ed orizzontali contro il fronte di galleria.

Un solo operatore è sufficiente per l’operatività della macchina (questo modello prevede il radiocomando e la ralla sul sottocarro cingolato di serie). Questo modello può eseguire tagli di 3.2 mt. di profondità in pietre e marmi duri.

La macchina può essere configurata secondo le specifiche esigenze del cliente.


Specifiche Tecniche

Potenza complessiva installata: 60 kW
Massa complessiva macchina: 30000 Kg
Capacità serbatoio olio idraulico: 450 litri
Velocità rotazione catena: 0-1.7 m/sec
Profondità max taglio utile: 3.2 m
Velocità spostamento su cingoli: 1 Km/h
Capacità serbatoio grasso: 30 dm3
Livello rumore a regime(1): 85 dB(A)
Le caratteristiche tecniche possono essere soggette a variazione


La presenza della Fantini nel settore della meccanica inizia nel 1914 quando Luigi Fantini apre a Tivoli (RM) un’officina artigiana per la lavorazione dei metalli. L’attività viene portata avanti fino allo scoppio della seconda guerra mondiale e poi sospesa in occasione degli eventi bellici. Siamo nel 1947, anno in cui i figli di Luigi Fantini – Alfeo Fantini e Mario Fantini – riprendono l’attività del padre ampliando rapidamente il vecchio laboratorio e specializzandosi nella costruzione di parti per macchinari industriali per le aziende del settore manifatturiero (carta, pneumatici, cemento). Sfruttando la vicinanza del bacino estrattivo del famoso travertino (lapis tiburtinum) la società inizia nel 1979 la produzione delle macchine segatrici a catena utilizzate nell’estrazione della pietra ornamentale. La prima segatrice inizia a operare in una cava della ditta “Bruno Poggi e figli”, a distanza di più di mezzo secolo sono oltre 1.900 le macchine in attività nelle cave di tutto il mondo, tanto che attualmente la segatrice a catena viene comunemente chiamata dagli addetti ai lavori “La Fantini”.

Nel 1989 vengono costruiti i nuovi stabilimenti di Anagni (Fr) dove tuttora sono attive le divisioni Automazione, Macchine Segatrici e Meccanica. Altra tappa importante (1998) è la costruzione, presso la sede di Anagni, di una nuova area di 3.000 mq, con l’intento dichiarato di ampliare i reparti per le grandi lavorazioni. Questo nuovo stabilimento viene appositamente dotato di un reparto di carpenteria pesante e di un adeguato parco macchine utensili per le lavorazioni meccaniche. Nel 2001 La Fantini Sud inizia a lavorare per l’istituto italiano di fisica nucleare (INFN) nel contesto di un esperimento prestigioso quale il celebre Opera, primo lavoro per un ente di ricerca che dà l’avvio alla più giovane tra le aree di business in cui la Fantini Sud attualmente è impegnata. A seguito della continua evoluzione dei modelli di macchine, impianti e attrezzature a servizio di apparati sperimentali di grandi dimensioni, nel 2007 viene costruita presso la sede di Anagni la più recente e innovativa area, che copre attualmente oltre 3.000 mq di superficie.

La presenza della Fantini, nel settore della meccanica, inizia nel 1914 quando Luigi Fantini apre a Tivoli (Rm) un’officina artigiana per la lavorazione dei metalli.
L’attività viene portata avanti fino allo scoppio della seconda guerra mondiale e sospesa in occasione degli eventi bellici.


I figli di Luigi, i fratelli Alfeo e Mario, riprendono l’attività del padre ampliando rapidamente il vecchio laboratorio artigiano e specializzandosi nella costruzione di parti di macchinario industriale per le locali aziende del settore manifatturiero (carta, pneumatici, cemento).

Sfruttando la vicinanza del bacino estrattivo del famoso travertino (lapis tiburtinum) la società inizia la produzione delle segatrici a catena utilizzate nella estrazione della pietra ornamentale.

Vengono costruiti i nuovi stabilimenti di Anagni (Fr) dove tuttora sono attive le divisioni “automazione”, macchine segatrici” e “meccanica”. Quest’ultima divisione si occupa di realizzazioni di alta qualità per i clienti del settore della ricerca, della fisica e del nucleare e svolge la propria attività su tutto il mercato europeo


Divisione Meccanica
Nella Divisione Meccanica del Gruppo Fantini trovano spazio alcune fra le tante collaborazioni con Enti Nazionali ed Internazionali di Ricerca Scientifica quali ENEA, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, EFDA, IPP. Interlocutori con cui lavoriamo per realizzare attrezzature, dispositivi a servizio degli apparati sperimentali e macchine che richiedono elevata precisione e complessità di utilizzo.

Nella Divisione Meccanica del Gruppo Fantini trovano spazio alcune fra le tante collaborazioni con Enti Nazionali ed Internazionali di Ricerca Scientifica quali ENEA, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, EFDA, IPP. Interlocutori con cui lavoriamo per realizzare attrezzature, dispositivi a servizio degli apparati sperimentali e macchine che richiedono elevata precisione e complessità di utilizzo.



Fantini SpA ed ELI Beamlines
Assieme per un progetto con grandi potenzialità
ELI Beamlines, l’istituto Europeo per la ricerca laser basato nella Repubblica Ceca ed attrezzato con i più potenti generatori laser del mondo, ha incaricato la Fantini S.p.A. della realizzazione di sei grandi camere sperimentali sotto vuoto. Le attività sperimentali che in esse verranno sviluppate sono della massima rilevanza nei settori della fisica e delle scienze dei materiali, della ricerca biomedica e dell’astrofisica di laboratorio.
Negli ultimi 20 anni la nostra Divisione Big Science opera in questo settore con l’espletamento di molti progetti di ricerca in campo nazionale ed internazionale, progettando e costruendo sistemi ed apparati scientifici.
In questo specifico progetto la Fantini S.p.A. ha progettato, costruito e collaudato nell’area pulita del proprio stabilimento in Italia le camere da alto vuoto destinate ad ospitare gli esperimenti laser. Queste camere costituiranno alcuni degli apparati di maggior rilievo all’interno dell’infrastruttura tecnico-scientifica dell’Istituto ELI.

Alla luce del nostro profondo convincimento dell’importanza di contribuire allo sviluppo di progetti scientifici di questo calibro, siamo orgogliosi di tale collaborazione e dei risultati conseguiti e consapevoli della rilevanza che un simile progetto avrà nel settore scientifico e tecnologico.



Macchina Segatrice da Bancata cingolata Fantini 70 Svc.70-01



Macchina Segatrice da Bancata cingolata Fantini 70 Svc.70-04



Macchina Segatrice da Bancata cingolata Fantini 70 DSC00712-1024x576-960x540


[segatrici semoventi per marmo configurazione su carro cingolato semovente o su telaio gommato.
Torna in alto Andare in basso
 
Macchina Segatrice da Bancata cingolata Fantini 70
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi in questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.
Camion per passione! :: In pausa... :: Off-Topic-
Vai verso: